Scuola calcio Sorrento, i risultati del week-end: vittoria dei pulcini contro il Sant’Agnello

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La squadra dei pulcini 2003 rossonera in compagnia dell'allenatore Pino La Scala

La squadra dei pulcini 2003 rossonera in compagnia dell’allenatore Pino La Scala

ESORDIENTI 2001 – Ancora una prestazione convincente dei giovani rossoneri in trasferta contro gli stabiesi del Real Stabia. Una partita appassionante ed equilibrata che ha visto le due squadre dividersi la posta in palio.

La squadra di casa parte subito all’arrembaggio cercando di fare sua la partita ma il Sorrento respinge colpo su colpo le giocate degli avversari cercando con rapide sortite di impensierire la squadra locale. Il gioco si svolge soprattutto a centrocampo, dando subito l’impressione di una gara equilibrata e che solo la giocata del singolo può modificarne il risultato iniziale. Cosa che avviene quando l’attaccante locale con un abile dribbling tira verso la porta rossonera portando in vantaggio la squadra di casa. Il Sorrento non si scompone e riparte a testa bassa alla ricerca del pareggio che D’Angelo e Gargiulo, in versione egoisti, non sfruttano al meglio. Primo tempo si chiude con il vantaggio del Real Stabia.

Secondo tempo e sostituzioni di rito. La partita non perde di interesse e di vivacità. Le squadre si bilanciano rendendosi pericolose in più occasioni ma le reti rimangono inviolate. Secondo tempo quindi che si chiude con il risultato di 0 a 0.

Terzo tempo e il Sorrento dimostra subito che non vuole capitolare e dare seguito allo splendido risultato della scorsa settimana contro la Real Casarea. Giocate eccelse e grinta da vendere e cuore oltre l’ostacolo. Il Real Stabia è in difficoltà e argina le folate offensive dei rossoneri al meglio delle possibilità. Calcio di punizione dal limite e grande calcio a giro di Gargiulo Manfredi che si insacca alle spalle del portiere locale per il tripudio dei compagni di squadra e dei genitori, sempre numerosi, al seguito. Negli ultimi minuti le due squadre danno fondo alle loro ultime energie nel tentativo di superarsi ma questo non avviene. Triplice fischio e i giovani rossoneri ad esultare ancora una volta per una risultato positivo in attesa di assaporare la tanto agognata vittoria.

Queste le parole di Mister Maddaloni alla fine dell’incontro: “Contento, molto contento. I ragazzi stanno dando prova di grande attaccamento alla maglia e solidità di gruppo. Stiamo facendo passi avanti notevoli sotto il profilo del gioco e dell’intensità ma c’è ancora tanto da lavorare. Il gruppo squadra si sta sempre più consolidando e questo non può che renderci felici. Staimo diventando Amici.” La prossima settimana questo girone osserverà un turno di riposo. Prossimo impegno, il 16/11/2013, in casa contro il Club Napoli.

ESORDIENTI PROVINCIALI – Comincia con una sconfitta il campionato degli esordienti a 11 provinciali, una ulteriore squadra visto l’alto numero dei bambini iscritti, impegnati in trasferta a S.Antonio Abate contro i locali dell’Olimpia Club di Mister Mimmo Izzo persona squisita e competente alla pari del suo gentilissimo presidente. Era l’esordio in campionato per molti dei nostri ragazzi e l’emozione l’ha fatta da padrona. A dire il vero e per onestà il risultato è stato eccessivamente penalizzante per i bambini rossoneri che non hanno risparmiato energie e impegno per cercare di portare a casa almeno un pareggio che, forse, poteva essere più giusto.

Pronti via e l’Olimpia si riversa in avanti alla ricerca del gol ma le azioni si infrangono sul muro ben eretto da Aversa Niccolò e compagni che arginano alla grande le sortite casalinghe. Partita equilibrata fino al 12′ quando l’arbitro decreta un calcio di rigore per una spinta in area ai danni di un attaccante locale. Palla all’incrocio di un incolpevole e fin lì inoperoso Gargiulo e 1 a 0 per l’Olimpia. Il Sorrento tenta una timida reazione ma non riesce a rendersi pericoloso e, a seguito di un contropiede, subisce la seconda segnatura.

Nell’intervallo il Mister Amato sprona i suoi ragazzi e i risultati si vedono. Il piglio è diverso e, scacciati i fantasmi dell’esordio, i rossoneri cominciano a tessere azioni su azioni con il portiere ospite autore di un grandissimo intervento su un tiro di Amuro Camillo a giro sul palo lungo. Due punizioni dal limite dove oggettivamente si poteva far meglio di Somma  D’Arco sembravano il preludio per il gol quando a seguito di un rinvio in avanti del loro centrale difensivo la palla perveniva all’attaccante di casa che, complice una difesa disattenta, si involava verso la porta e siglava il gol del vantaggio. Il Sorrento accusa il colpo e neanche un giro di lancette ed ecco che la squadra di casa perviene al raddoppio causa una sfortunata autorete del difensore ospite.

Il terzo tempo inizia con il Sorrento praticamente all’arrembaggio. Le azioni si susseguono con insistenza e prima Amuro, poi D’Arco poi Artiano e ancora D’Arco hanno e occasioni per segnare il meritato gol ma la porta sembra stregata. Mancano due minuti al termine ed il Sorrento usufruisce di un calcio d’angolo. Il portiere esce e blocca la palla rinviandola prontamente per l’attaccante locale che si invola tutto solo e sigla il gol che sancisce la vittoria anche nel terzo tempo. Delusione stampata sui visi sudati dei nostri bambini e l’arbitro decreta la fine.

Queste le parole di mister Amato: “Prima di tutto voglio ringraziare la splendida accoglienza ricevuta dall’Olimpia Club nella persona del presidente e del mister Mimmo Izzo. Sarà un piacere ricambiare l’accoglienza al ritorno a Sorrento. Per quanto riguarda la partita sono estremamente soddisfatto da quanto fatto dai miei ragazzi. Abbiamo provato a giocare e in molte occasioni abbiamo anche mostrato belle trame. Sicuramente c’è mancata un pò di freddezza sotto porta ma questo fa parte dell’esperienza che questi ragazzi stanno facendo. L’esigenza di una ulteriore squadra nasce proprio dalla voglia che abbiamo di mettere tutti i ragazzi in condizione di potersi divertire ed esprimere al massimo”. Prossimo appuntamento casalingo contro il Real Salvo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

ESORDIENTI 2002 – Sconfitta per la classe 2002 del Sorrento Calcio contro i pari età della Virtus Junior Napoli dell’amico Pasquale Matarese, ex calciatore del Sorrento Calcio in serie D sotto le direttive di Mister La Scala. Una partita strana dove il risultato finale ha lasciato sicuramente intendere che c’è stato un crollo soprattutto psicologico da parte dei nostri bravi atleti.

Infatti nel primo tempo abbiamo assistito ad una partita vibrante ed emozionante dove i dotati ragazzi di Casola hanno trovato più di qualche difficoltà per rendersi pericolosi mentre i nostri hanno giocato praticamente alla pari fino al gol scaturito a seguito di un calcio di punizione sul quale nulla ha potuto il portiere locale. E il primo tempo si è chiuso con il risultato di 1 a 0 per gli ospiti.

Il gol subito alla fine del primo tempo ha creato sicuramente uno scoramento nelle file rossonere tant’è che il piglio del secondo tempo è stato sicuramente diverso. Per i ragazzi della Virtus Junior è stato meno difficile del previsto segnare i gol della sicurezza.

Nel terzo tempo c’è stata una timida reazione che ha tenuto in bilico il risultato e dove i nostri ragazzi si sono veramente ben comportati. Poi, per una ingenuità difensiva la squadra di casa ha subito il gol che ha definitivamente tagliato loro le gambe.

Queste le parole di Mister Astarita: “Partita difficile da raccontare. Un primo tempo eccezionale dove abbiamo tenuto testa ai forti ragazzi della Virtus e siamo stati puniti da un episodio. Imprevedibile quanto successo nei tempi successivi. Sicuramente la componente psicologica ha influito non poco e su questo sicuramente dobbiamo lavorare. I nostri ragazzi devono capire che il risultato del campo non conta e che bisogna lavorare per migliorarci tutti. E questa sarà per noi una grande vittoria”. Nel prossimo turno la squadra osserverà un turno di riposo.

La gioia dei pulcini rossoneri dopo la vittoria nel derby con il Sant'Agnello

La gioia dei pulcini rossoneri dopo la vittoria nel derby con il Sant’Agnello

PULCINI 2003 – Derby spettacolare giocato allo stadio “Italia” tra il Sorrento Calcio e l’F.C. Sant’Agnello  valido per la seconda giornata del torneo “pulcini a 7″ anno 2003. Seconda partita e seconda vittoria dei ragazzi rossoneri al cospetto di circa 150 genitori dove quelli di casa hanno presentato una splendida coreografia con un drappo rossonero di circa 10 metri e trombette. Partita dagli alti contenuti tecnici complici due squadre veramente ben dotate sotto il profilo tecnico.

Primo tempo dove il Sorrento Calcio si è lasciato preferire per la qualità delle giocate sia dei singoli che di squadra. Il Sant’Agnello ha sofferto molto la pressione dei rossoneri non riuscendo ad imbastire azioni degne di nota mentre il Sorrento ha costruito numerose palle gol sprecate per un soffio da Scarpato, Mauriello, Carotenuto, Apreda o anche ben parate dal portiere ospite Del Santo. Quando la partita sembrava incanalarsi sul pareggio ecco la zampata del “cobra” Scarpato che raccoglieva un cross dalla sinistra di Carotenuto, grande azione personale, e siglava il meritato vantaggio. Fine del primo tempo  Sorrento in vantaggio per 1 a 0.

Girandola di sostituzioni ed ecco che il Sant’Agnello si riversava nella metà campo rossonera nel tentativo di portare a casa almeno il risultato parziale del secondo tempo. Tentativo non riuscito sia a causa della cattiva sorte (ben tre pali colpiti)  che per l’attento portiere di casa Gargiulo che si è disimpegnato egregiamente quando chiamato in casa. Il Sorrento ha avuto le sue buone occasioni per siglare a sua volta il gol del vantaggio ma la scarsa vena realizzativa degli attaccanti l’ha fatta da padrona. Secondo tempo terminato con il risultato di 0 a 0.

Terzo tempo e questa volta la partita risulta molto equilibrata. Le due squadre si sono affrontate con grande agonismo e correttezza sostenute dai rispettivi tifosi/genitori. Il gioco è ristagnato particolarmente nella zona centrale del campo e non si sono regitrate grandi azioni di nota. Anche il terzo tempo si conclude con il risultato di 0 a 0.

Il commento di Mister La Scala: “Ho assistito ad una partita vibrante e agonisticamente valida e corretta come difficilmente si vede in queste categorie. Due squadre molto ben preparate dove il singolo episodio ne ha determinato il risultato. E’ un altro passo avanti nel processo di crescita di questo gruppo.” Prossimo impegno a Sant’Antonio Abate contro l’Olimpia Club.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!