Libertas, Cappiello fa “quadrato”: “L’unione è la nostra forza”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Angela Cappiello a muro

Angela Cappiello a muro

A poche ore dall’inizio del campionato di serie D di pallavolo femminile,  nello spogliatoio della Libertas Sorrento si respira un’aria nuova. Vi è curiosità, voglia di vincere, ma allo stesso tempo anche un po’ di timore, che serve, però, a caricare ed infondere quella giusta dosa di adrenalina per affrontare ogni singolo set al massimo delle proprie potenzialità.

A raccontarci di questa nuova squadra, delle emozioni pre-campionato, degli obiettivi  della stagione che è ormai alle porte è Angela Cappiello, classe ’95, che svolge  il ruolo di centrale all’interno della rosa di mister Morelli .

 Quali sono le ambizioni della squadra?

Innanzitutto vogliamo giocare sempre al meglio. Il primo obbiettivo, ovviamente, è  la salvezza, poi se viene qualcosa in più è sempre ben accetto.

A che percentuale di preparazione è la  squadra?  E Il livello di  armonia della squadra, è alto?

Per quando riguarda l’ armonia che si respira tra di noi, posso affermare con assoluta tranquillità che è al 100%. A volte ci sono delle piccole incomprensioni, ma credo siamo  normali. Anche in campo c’è ancora qualche incertezza, ma si può e si deve migliorare sempre.

 In generale, come vi apprestate a vivere questa prima sfida stagionale, contro il S.Maria Costantinopoli?

Se prendiamo in esame le amichevoli disputate in queste settimane, la situazione non è sicuramente delle migliori, poiché stiamo provando nuovi schemi e non siamo entrate ancora bene nel meccanismo. Ma non per questo ci scoraggeremo, né partiremo già sconfitte:  siamo solamente agli albori di questa stagione e l’ importante è rimanere sempre unite perché è l’unione fa la forza!

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!