Real Vico – Turris 0-1, il tabellino e il film della gara

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

 

Vico Equense – Turris 0-1

Marcatori: 35’ Bisogno

Vico Equense (4-2-3-1): Apuzzo 6; Lettieri 5.5, Maraucci 6.5, Melcarne 5.5, Circiello 5 (5′ st Trofa 5); Biondi 5.5, Zaminga 6 (24′ st Corsale 6); Volpe 5, Matarazzo 6, Trigidia 5 (1st Ansalone 5); Russo 6. A disp: Pastena, Vigorito, Coppola, Perrella, Apicella, Iovene. All.: Di Maio 6.

Turris (4-4-2): Liccardo 6.5; Postorino 6, Fissore 7, Mannone 4, Morabito 6; Bisogno 5, Sibilli 7.5, Lucchese 6, Moxedano 5.5 (35′ st Tarascio s.v.); Grezio 6 ( 24 st Longoni 6), Perna 5.5 (19′ st Iovinella 6). A disp: Sollo, Belfiore, Allocca, Mansour, Scognamiglio, Gatta. All.: Castellucci 6.5.

Arbitro: Cipriani di Empoli (Pepe – Spiniello).

Note: Spettatori 600 circa ( 400 da Torre del Greco).

Ammoniti: Biondi, Matarazzo, Russo, Liccardo, Sibilli, Longoni.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Espulsi: Mannone e Bisogno per doppia ammonizione, Gatta dalla panchina. Allontanato mister Di Maio per proteste.

Angoli: 6-8

Recupero: 1 pt, 5 st.

 

Dopo una gara particolarmente accesa sia dentro che fuori dal campo, la Turris si aggiudica il derby e si porta a quota 19 punti che bastano a proiettare la squadra corallina in cima alla classifica del Girone H della Serie D.

Nella prima frazione di gioco le squadre si affrontano a viso aperto, ma ad entrare nelle chance da rete per primo è il Real Vico: al 12’ Russo sugli sviluppi di un fallo laterale schiaccia di testa ma Liccardo è bravo a mettere in angolo.

Continua l’assalto degli azzurro-oro, questa volta al 23’ Zaminga con un tiro dal corner colpisce l’incrocio dei pali. Ma la Turris non ci sta e al 27’ Grezio si divora un gol praticamente già fatto: servito da Perna il numero 9 si trova a tu per tu con il portiere, bravo a chiudere lo specchio della porta. Il risultato si sblocca al 35’: un monumentale Sibilli recupera palla nell’area di rigore avversaria e si rende protagonista di una manovra da manuale, serve il classe ’94 Bisogno che controlla e con un tiro dal limite batte Apuzzo. I padroni di casa, prima di tornare negli spogliatoi per il break, si rendono pericolosi in altre due accasioni con il numero 10 Matarazzo.

La ripresa sarà molto spezzettata e caratterizzata da poco calcio giocato, tante ammonizioni ed espulsioni ad alimentare l’agonismo tra le due compagini. Il Vico tenta più volte di riportare il risultato in parità ma i ragazzi di Mister Castellucci innalzano una vera e propria barriera difensiva.

Al 58’ il Vico è vicino al gol ancora una volta con Matarazzo, questa volta servito dal neo entrato Trofa: il tiro dell’attaccante azzurro-oro impatta, però, sull’estremo difensore avversario.

Nonostante l’inferiorità numerica la Turris ha l’occasione per chiudere la partita con Longoni, il numero 20 spara su Apuzzo autore di un autentico miracolo. Negli ultimi dieci minuti i corallini soffrono, e non poco. L’ultimo acuto del match porta la firma di Russo  che spizza di testa un cross di Matarazzo: nulla può il colpo dell’ex Sorrento contro la spettacolare parata di Liccardo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!