Sorrento, il dg Ghirelli “pressa” Cuomo: “Lo stadio è da rifare. E subito”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il direttore generale della Lega Pro, Francesco Ghirelli, (a sinistra) allo stadio "Italia" con il vice-presidente rossonero, Gaetano Mastellone

Il direttore generale della Lega Pro, Francesco Ghirelli, (a sinistra) allo stadio “Italia” con il vice-presidente rossonero, Gaetano Mastellone

«Sorrento è una splendida città. C’è cultura. C’è una bellezza naturale incredibile. Ma c’è anche voglia di sport…». E il campo Italia? «Il campo? Qui è tutto da rifare. Serve assolutamente uno stadio rinnovato da capo a fondo, con lavori da effettuare il più presto possibile». Francesco Ghirelli nel weekend è voluto tornare nella città del Tasso. E domenica pomeriggio, da direttore generale della Lega Pro, ha seguito dal vivo il match fra Sorrento e Arzanese del campionato di Seconda divisione. L’ha fatto seduto su una piccola poltroncina adagiata sul marmo, in tribuna centrale. Una postazione, come tante, che non permette di avere una visuale completa del terreno di gioco.

Ghirelli sta dando suggerimenti sull’iter burocratico che dovrebbe portare – il condizionale è d’obbligo – al futuro restyling dell’impianto sportivo di via Califano. Progetto sul quale l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Cuomo ha già da tempo speso – oltre agli annunci – anche diversi soldi conferendo incarichi e studiando ipotesi progettuali di primo piano. Finora, però, non c’è nessun elemento documentale che possa far sperare gli sportivi della costiera di arrivare all’agognata svolta. E in tal senso, Ghirelli – con la Lega Pro – assume il ruolo di grimaldello. «No, grimaldello proprio no. Come istituzione calcistica, siamo  addirittura qualcosa in più. Siamo una spinta costante – dichiara il dirigente della Lega professionistica di Prima e Seconda divisione -. La funzione decisiva, sia chiaro, la dovrà fare il Comune di Sorrento che sono convinto che, attraverso i propri massimi rappresentanti, a partire dal sindaco, abbia l’intenzione concreta di predisporre i lavori necessari per favorire una ristrutturazione capillare del campo Italia. E’ il momento necessario per riuscire nell’obiettivo che non è soltanto dell’amministrazione o dei cittadini di Sorrento ma che è anche nostro, come Lega Pro».

Sulla stessa lunghezza d’onda, c’è il commento di Gaetano Mastellone, vicepresidente del Sorrento: «La società fa tutto il possibile per la gestione della squadra, cosa non facile. L’attore principale per lo stadio è il Comune. Come più volte dichiarato, stanno lavorando per raggiungere il traguardo dei lavori di restyling. Una cosa è certa. Dobbiamo passare da campo Italia a stadio Italia».

Fonte: Salvatore Dare per Metropolisweb.it

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!