Sorrento: Il metodo Chiappino funziona

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Luca Chiappino ha impresso gioco e mentalità

Luca Chiappino (foto Penna)  ha impresso gioco e mentalità

Il metodo Chiappino continua a dare i suoi frutti.
Il Sorrento veleggia in ottava posizione dopo un inizio balbettante. L’avvio è quello che, nella truppa del tecnico ligure, ancora adesso fa venire in mente i tanti troppo regali fatti agli avversari.
Una rosa composta e perfezionata negli ultimi giorni di mercato. Il tempo giusto per mettere insieme i pezzi del puzzle e ripartire velocemente alla ricerca della permanenza tra i pro.
Il dato che salta all’occhio è la costanza con la quale i rossoneri vanno in rete.
Sono 13 le marcature della compagine costiera. Una media di 1,625 goal a gara.
Ogni realizzazione ha portato al Sorrento almeno un punto in classifica.
Un attacco atomico che è il secondo migliore del girone. 13 le marcature totali. L’attacco è quello che rende di più alla causa di Danucci e compagni. A ergersi protagonista assoluto di questo scorcio di stagione Maiorino. Quattro reti per lui e miglior marcatore del Sorrento. A seguirlo a ruota Canotto, Catania e Lettieri.
L’apporto dei centrocampisti potrebbe rivelarsi determinante. La doppietta del giovane ex Nocerina contro l’Aversa e la rete di Coppola nella stessa gara contribuiscono a rendere interessante quello che potrebbe essere il proseguo di stagione. Si attende ancora la difesa. Benci ci è andato vicino in almeno tre circostanze. Quando il pacchetto arretrato riuscirà ad inserire il proprio nome nel tabellino dei marcatori e rendere immacolato quello delle reti subite si parlerà di una squadra completa.
Sulla graduatoria inizia a pesare e tanto anche il fattore difesa.
Dopo la registrata che si è avuta nelle ultime tre gare i costieri sono riusciti a migliorare il quoziente relativo ai goal subiti. 10 le passività della retroguardia di mister Chiappino. Tutte nella prime sei gare di campionato quando irruenza e amalgama ancora facevano del pacchetto arretrato dei costieri uno dei più perforati.
La media di 1,5 goal a gara nelle prime sei ha fatto zoppicare e tanto i rossoneri che adesso riescono ad essere immacolati da due gare. In considerazione della difficoltà che ha il Gavorrano nell’andare in rete e la sua propensione a prendere goal, il Sorrento deve sfruttare tutti i numeri a proprio vantaggio.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!