Arzanese, il ds Costagliola spara a zero: “I giocatori non sono all’altezza”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il direttore sportivo dell'Arzanese, Pasquale Costagliola

Il direttore sportivo dell’Arzanese, Pasquale Costagliola

Prosegue il momento negativo dell’Arzanese che allo stadio “Italia” incassa l’ennesima sconfitta. Nulla hanno potuto capitan Caso e compagni contro i padroni di casa che restano ancora inchiodati a due punti e, soprattutto, ancora il fanalino di coda della classifica di un campionato che giornata dopo giornata si fa sempre più ostico.

In sala stampa si presenta il direttore sportivo Pasquale Costagliola: “Abbiamo pagato ancora una volta il fatto che la squadra, dal punto di vista atletico, è messa molto male, non sta bene e non riesce a tenere i novanta minuti. Abbiamo affrontato un Sorrento che ci ha messo in grossa difficoltà, è un team costruito bene e che può vantare molti giovani interessanti”.

Costagliola spara a zero su tutta la rosa. Sono parole dure le sue: “La società aspetta con ansia il mercato di gennaio: purtroppo sono state fatte delle scelte sbagliate. Questi giocatori non sono all’altezza di un campionato di Seconda Divisione. L’unica cosa che possiamo fare è cercare di limitare i danni”.

I tifosi sono spazientiti e pretendono delle risposte: “A loro chiediamo di stare il più possibile vicino alla squadra, confortare i ragazzi dato che al momento la situazione è questa e non possiamo fare di meglio. Possiamo solo cercare di tirare avanti e sperare che la fortuna giri dalla nostra parte, in attesa di riuscire ad individuare quei tre o quattro elementi che possano essere di reale aiuto per tutti gli altri”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!