Sant’Agnello: le pagelle della sfida con l’Angri

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Nessun punto per il Sant’Agnello contro l’Angri ma una buona prestazione che aumenta il rammarico per il risultato. Qualche sbavatura per la retroguardia, attacco abulico e sfortunato. Uliano due volte super su Schettino, Fiorentino entra e fa bene.

Uliano 6,5: non fosse per una disattenzione sul tiro di Agata, meriterebbe un voto più alto. Chiude due volte la porta a Schettino nel primo tempo con ottimi interventi, sbroglia un’intricata situazione nel secondo. Incolpevole sul gran tiro dell’undici dell’Angri.

Gargiulo 6,5: sempre attento, sbaglia poco e dalle sue parti non arrivano pericoli. Si spinge in attacco ma manca il giusto impatto con il pallone per il vantaggio.

Palladino 6: buon lavoro prima della sostituzione che Guarracino opera per rimpolpare l’attacco. Dal 34′ st Macarone: un paio di sgroppate sulla fascia, poco incisive.

Rega 5: non incide sulla fascia, qualche buona palla nel primo tempo non sfruttata a dovere. Dal 13′ st Ferraro 6: lavoro sporco a centrocampo.

Sessa 6: nel primo tempo la retroguardia santanellese lascia troppo spazio a Schettino e Uliano deve fare gli straordinari. Ma il potenziale d’attacco enorme dell’Angri viene limitato bene dai centrali santanellesi. Dal 1′ st Fiorentino:

Di Donna 5,5: mezzo voto in meno per l’errore sulla spizzata di Montaperto che libera Schettino. Costa caro. Nel finale ha la palla buona per il pareggio ma non indirizza di testa come avrebbe dovuto.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Esposito 5,5: lotta, viene persino steso da Agata che gli ruba i pantaloncini; contro il centrocampo dell’Angri non è certo facile, ma sbaglia troppe palle nei trenta metri finali.

De Maio 5,5: discorso simile a quello fatto per il compagno di reparto.

Arcobelli 5: Della Femina gli serve due palle d’oro, una per tempo, e lui spreca fermandosi e tornando indietro invece di puntare la porta a testa bassa e cercare il tiro. Qualche buon tocco, ma in quelle occasioni deve fare l’attaccante.

Della Femina 5,5: due buoni assist per Arcobelli, l’occasione d’oro nel primo tempo che a botta sicura viene parata da Longobardi, un’altra sfortunata nel finale, poi tanto fumo. Nel finale alza i ritmi, ma è troppo tardi.

Scippa 5,5: poteva far meglio. Nel finale di gara mette in mezzo buone palle per gli attaccanti ma avrebbe dovuto incidere di più nel resto della partita.

Guarracino 6: la squadra c’è e si vede. Gioca alla pari con un Angri che ritorna a sembrare una corazzata, sfiorando il vantaggio e due volte il pareggio. Qualche peccato di ingenuità, ma servirà ad imparare. Ha la difesa meno perforata del campionato e questo dato, considerate le avversarie affrontate finora, dice molto.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!