La Mariano Keller blocca la corsa del Vico: 2-3 intenso al Massaquano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Non basta il gol di Russo su rigore. Il Vico perde 2-3 con la Mariano Keller

Non basta il gol di Russo su rigore. Il Vico perde 2-3 con la Mariano Keller

Vico Equense – Il Vico si ferma e dopo tre vittorie consecutive incappa in una sconfitta pirotecnica ad opera della Mariano Keller di mister Muro. La partita è subito intensa grazie agli ospiti, che dopo 12′ vanno in vantaggio con Santaniello che servito da un pallonetto di Marzocchi calcia di destro alle spalle di Apuzzo. Nei primi venti minuti la squadra di Di Maio è inguardabile e non tira mai in porta. Al 28′ Iovene sguscia via a sinistra e viene steso da Cicatiello al limite dell’area. Per l’arbitro è rigore e Russo trasforma il pari ristabilendo l’equilibrio. Un paio di occasioni per gli ospiti e la sostituzione di Volpe per infortunio, sostituito da Oriunt0, poi tutti negli spogliatoi. Al ritorno in campo il Vico sembra avere un’altra marcia, ma Iovene spreca un bell’assist di Martone, ancora una volta apparso avulso dal gioco. Al 19′ Coppola, già ammonito, stende in area un indemoniato Sorrentino, appena entrato in campo, e va sotto la doccia lasciando i suoi in dieci. Santaniello firma doppietta personale e 1-2 per la Keller. Dopo 8 minuti Micallo atterra Russo e imita Coppola dopo aver preso il giallo due minuti prima. Sulla punizione conseguente Maraucci svetta di testa e manda la palla alle spalle di Napoli per il 2-2 che infiamma gli animi del Massaquano, dove i tifosi pregustano la possibile impresa in rimonta. Sorrentino semina il panico più volte nei venti metri di competenza della retroguardia finale e alla fine, dopo che il Vico era rimasto in nove per l’infortunio di Biondi, il furetto napoletano trova una punizione dal limite. Sulla mattonella si presenta l’ex Sorrento Fragiello che di destro fulmina Apuzzo e beffa duramente il Vico, che viene comunque meritatamente sconfitto dopo una partita giocata piuttosto male. Esulta l’ex azzurro oro Noviello, mentre Russo e compagni possono solo leccarsi le ferite e ripartire per riprendere la marcia arrestatasi bruscamente in casa.

REAL VICO – MARIANO KELLER 2-3
REAL VICO (4-4-2): Apuzzo; Lettieri, Maraucci, Lolaico, Ansalone; Coppola, Biondi, Volpe (dal 42’ pt Oriunto), Iovene (dal 16’ st Circiello); Martone (dal 35’ st Trofa), Russo. All.: Di Maio. A disp.: Pastena, Vigorito, Melcarne, Oriunto, Perrella, Cirillo, Matarazzo.
MARIANO KELLER (5-3-2): Napoli; Della Corte (Bosco dal 21’st), Noviello, Micallo, Tommasini, Gala; Marzocchi, Cicatiello, Colella; Maisto (dal 6’ st Sorrentino), Santaniello. All.: Muro. A disp.: Veneruso, Dragone, Visone, La Torre, Mugione, Mazzeo.
MARCATORI: Santaniello (MK) al 12’ pt, Russo (V rig.) al 28’ pt, Santaniello (MK rig.) al 19’ st, Maraucci (V) al 29’ st, Fragiello (MK) al 47’ st.
ARBITRO: Annaloro (Collegno)
NOTE: 200 spettatori circa, 50 da Napoli. Ammoniti Santaniello, Gala, Micallo (MK), Coppola (V). Angoli 2-3. Recuperi 1’-4’.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!