Sorrento, CONOSCIAMO L’AVVERSARIO: l’Ischia di Campilongo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
L'allenatore dell'Ischia, Salvatore Campilongo

L’allenatore dell’Ischia, Salvatore Campilongo

L’ Ischia è stata fondata nel 1922, e fino alla stagione 1982-83, ha giocato al massimo nel campionato di Serie D, poi in quella stagione ottenne la prima promozione tra i professionisti, poi nella stagione 1986-87, conquistò la prima storica promozione in Serie C1, rimanendovi fino alla stagione 1997-98, in cui è compresa una stagione, 1990-91 in serie C2. Nel 1998, la società isolana fallì, ripartendo dall’Eccellenza campana, e dopo uno strepitoso campionato di Serie D, la scorsa stagione è tornata tra i professionisti.

Il massimo risultato sportivo ottenuto è un doppio nono posto nelle stagioni 1995-96 e 1996-97 in Serie C1, ma gli isolani vantano anche uno scudetto dilettanti conquistato la scorsa stagione.

La formazione gialloblù in estate era stata accreditata dagli addetti ai lavori come una delle migliori formazioni, insieme alla Casertana, in quanto, nonostante il pessimo cammino ottenuto finora, mister Campilongo può ancora disporre di un organico di tutto rispetto, con un’ età media, di poco superiore ai 25 anni, alla pari con quello di falchetti.

Tra i principali calciatori, a cominciare dal portiere, Luigi Mennella (classe ’75), i difensori, Pietro Cascone (classe ’83), l’ ex Napoli, Nicola Mora (classe ’79), i centrocampisti, Gerardo Alfano (classe ’82), Edoardo Catinali (classe ’82) e Ivan Pedrelli (classe ’86) la scorsa stagione con la maglia del Benevento, in attacco, troviamo Evangelista Cunzi (classe ’84) e Antonio Di Nardo (classe ’79), prelevato in estate dal Cittadella.

L’allenatore è Salvatore Campilongo, ex allenatore di Nocerina e Avellino, che in passato è stato più volte in procinto di sedersi sulla panchina del Sorrento.

 Ecco nel dettaglio, la rosa attuale dell’ Ischia:

Portieri: Luigi Mennella (1975, confermato) – Pasquale Pane (1990, dal Barletta) – Luca Taglialatela (1995, dal Casale)

Difensori: Michele Aprile (1993, da L’Aquila) – Pietro Cascone (1985, confermato) – Marzio Celiento (1989, dalla Frattese) – Andrea De Paola (1990, dalla Carrarese) – Mario Finizio (1992, confermato) – Giuseppe Mattera (1983, confermato) – Nicola Mora (1979, confermato) – Pasquale Rainone (1988, confermato) – Fabio Tito (1993, confermato).

Centrocampisti: Gerardo Alfano (1982, confermato) – Gennaro Armeno (1994, confermato) – Edoardo Catinali (1982, da L’Aquila) – Federico Cerone (1985, dal Mantova) – Alberto De Francesco (1994, dalla Lazio) – Roberto Falagiaro (1992, dal Martina Franca) – Crescenzo Liccardo (1991, dall’Andria) – Francesco Mannoni (1992, dal Cagliari) – Elio Nigro (1986, confermato) – Ivan Pedrelli (1986, dal Benevento)

Attaccanti: Gianluca Austoni (1994, dalla Sampdoria) – Evangelista Cunzi (1984, confermato) – Antonio Di Nardo (1979, dal Cittadella) – Lorenzo Longo (1994, confermato) – Vincenzo Maione (1994, confermato) – Gerardo Masini (1982, confermato) – Antonio Schetter (1982, dal Latina) – Umberto Varriale (1991, dalla Cavese) .

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!