Le pagelle del Massa: male Cantilena, si salva De Gregorio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il Massa prima della gara persa con la Sarnese (ph. Lello Acone)

Il Massa prima della gara persa con la Sarnese (ph. Lello Acone)

Un Massa in giornata no perde con la Sarnese. Troppi gli errori difensivi, poca convinzione in avanti. Si Salvano De Luca e De Gregorio, Cantilena vede i mostri a sinistra, Apreda deve crescere, Cappiello macchia indelebilmente la prestazione con un inutile scavino sul secondo rigore.

Fiorentino 6: non può nulla sui gol, e la Sarnese oltre a quelli tira veramente poco in porta.

Apreda 4,5: troppo leggero sulla destra, ma GArgiulo non può che sistemarlo lì. Ha bisogno di prendere confidenza con la categoria, giornata da dimenticare. Sbaglia sul terzo gol lasciando libero Maggio.

Cantilena 4,5: schierato a sinistra, sbaglia tantissimo. Un peccato vederlo in difficoltà su una fascia che non padroneggia. Da suoi svarioni partono i primi due gol della Sarnese.

Cappiello 4: il voto sarebbe stato diverso senzaquello scavino finale. Certamente innervosito da un arbitro incapace che fa ripetere inspiegabilmente un rigore al 47′ sull’1-3, sceglie la peggiore delle soluzioni dopo aver tirato due rigori perfetti. E il portiere gliela fa pagare.

De Luca 5,5: l’unico a salvarsi nella retroguardia massese, ma non basta. La Sarnese tira tre volte in porta e trova tre volte il gol.

Cestaro 5: si procura il secondo rigore, calcia un campanile pericoloso a metà secondo tempo, una delle migliori occasioni per il Massa. Poi basta.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gargiulo 5,5: lotta a centrocampo riuscendo anche a innervosire gli avversari, ma non fa la differenza.

Cacace 5,5: spesso troppo testardo nei doppi passi, cerca di accendere la luce. Un tiro nell’azione incriminata del fallo su Apuzzo risulta il tentativo più incisivo dei suoi.

De Gregorio 6: ordinato, gioca una buona partita considerata la giornataccia. Sbaglia poco, è il migliore in campo.

Apuzzo 4,5: corre, lotta, ma la sua partita si riduce all’azione in cui subisce fallo dal portiere al limite dell’area.

Volpe 5: non era in perfette condizioni fisiche, inizia a giocare a metà del secondo tempo. Un po’ poco.

Gargiulo 5,5: pesa la quarta sconfitta consecutiva, ma con questi mezzi non può fare molto altro. ritarda i cambi perchè la rosa è ridotta all’osso. A malincuore sposta Cantilena a sinistra ma non ha alternative. Dovrà inventarsi qualcosa.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!