QUI CASERTANA, mister Ugolotti: “Occorre più autostima”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il tecnico della Casertana, Guido Ugolotti

Il tecnico della Casertana, Guido Ugolotti

La Casertana si sta preparando per la trasferta di Sorrento ricreando le condizioni tecnico-tattiche che ritroverà al ‘Campo Italia. Terreno in sintetico e gioco preferibilmente palla a terra.

Mister Ugolotti parla di quanto fatto sino ad oggi e a che punto è il suo operato. “Abbiamo lavorato molto sul sintetico questa settimana per farci trovare pronti domenica. Stiamo provando diverse soluzioni, ma è chiaro che pian piano scopriamo tutte le caratteristiche dei calciatori. Sono contento per come si stanno impegnando, però c’è bisogno di tempo per assimilare tutti gli schemi”.

Poi analizza l’avversario: “Le aspettative sono quelle di fare una buona gara evitando possibilmente alcuni errori. In questo momento non dobbiamo guardare la classifica, bisogna invece riconquistare l’autostima ed essere consapevole dei propri mezzi. Affronteremo un Sorrento in salute che ha conquistato sette punti in tre partite. I vari Catania, Danucci, Maiorino, Improta, sono tutti di categoria superiore. Hanno sempre fatto bene nelle ultime stagioni, ma io credo nei miei e nelle potenzialità di ragazzi che possono dare davvero molto di più. Chiunque gioca contro di noi moltiplica le forze perché si rende conto che sulla carta siamo una corazzata. Però questa forza bisogna dimostrarla sul terreno di gioco perché i nomi contano relativamente”.

Armando Serpe

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!