Sorrento, la carica di Imparato: “Ad Aversa per fare la partita”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Raffaele Imparato

Raffaele Imparato

La sua presenza all’”Augusto Bisceglia” di Aversa è in forte dubbio, ma la voglia di Raffaele Imparato di contribuire alla causa rossonera nel primo derby stagionale è talmente tanta che il terzino avellinese proverà a stringere i denti il più possibile pur di non far mancare il suo apporto sulla corsia destra della difesa: “Al termine della partitella di giovedì si è riacutizzata un’infiammazione al tendine dell’adduttore – dichiara, con amarezza, l’ex Vicenza. – E’ un problema che mi porto dietro da un po’, ma non è nulla di preoccupante: farò di tutto per scendere in campo domenica”.

Qualora la sua assenza si concretizzasse, per Chiappino sarebbe una perdita grave. Imparato, infatti, contro il Poggibonsi è stato uno dei migliori in campo, assicurando sulla fascia destra, oltre che un ottimo lavoro di copertura, anche una costante e redditizia spinta dalla cintola in su: “Quella offensiva è stata da sempre una mia prerogativa – confessa il difensore costiero. – In carriera, infatti, sono stato spesso impiegato come quinto centrocampista a destra. Il mister chiede a noi terzini di accompagnare molto l’azione ed io, quindi, vado a nozze con queste sue indicazioni”.

Classe ’86 con alle spalle ben 110 presenze tra i professionisti, insieme a Villagatti è l’uomo più esperto del pacchetto arretrato. La dimestichezza con la categoria, oltre che ad assicurarne prestazioni senza sbavature, gli è servita anche ad accrescerne la qualità di uomo spogliatoio: “Il nostro è un gruppo formato da professionisti esemplari: in allenamento l’impegno è sempre massimo e tutti cercano di migliorare e migliorarsi”.

Lavoro settimanale che, viste le troppe sbavature, soprattutto individuali, è stato incentrato, in particolare, sulla fase difensiva: “Riguardo gli errori che ci sono stati in difesa in queste prime partite, al di là di chi li ha commessi, credo che non sia giusto gettare la croce solo sul nostro reparto, in quanto la fase difensiva parte anche e soprattutto dai reparti avanzati. Gli errori individuali, purtroppo, non sono preventivabili: bisogna comunque cercare di sopperirvi con una maggiore attenzione e intesa di tutto il reparto. Continuando sulla strada intrapresa in allenamento e contando che col tempo l’affiatamento aumenterà, in breve tempo riusciremo a limitare al minimo queste indecisioni”.

In attesa di registrare la difesa, il Sorrento può consolarsi con un attacco che va a gonfie vele: “Siamo una squadra molto offensiva, che in fase di possesso cerca di attaccare con quasi tutti gli effettivi. Ciò ci porta spesso a rischiare dietro, ma così garantiamo più spettacolo”. Contro l’Aversa Normanna di Nello Di Costanzo, che in attacco vanta giocatori come Vicentin e Luca Orlando, il segno “goal” per gli amanti delle scommesse sembra essere il più indicato da puntare: “Il Sorrento – chiude Imparato, – per caratteristiche e per modo di intendere il calcio, non è una squadra che si accontenterà mai di difendersi: anche ad Aversa, quindi, andremo a fare la partita”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!