Ad Ascea è De Simone show

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Ancora una vittoria per Pietro De Simone, quest volta ad Ascea

Ancora una vittoria per Pietro De Simone, quest volta ad Ascea

Una splendida giornata di sport quella vissuta nella bella cittadina cilentana.
Il Progetto Ciclismo Sorrentino festeggia una nuova vittoria. Ad alzare le braccia nella categoria Esordienti ancora una volta Pietro De Simone.
L’alfiere del team costiero si è imposto sui battaglieri Della Vigna e Prisco. Angelo Palomba che difendeva i colori del sodalizio della terra delle sirene si è dovuto accontentare dell’ottavo posto.
Dopo l’entusiasmante esperienza del 6 maggio con l’arrivo della terza tappa del Giro d’Italia 2013, le stesse strade sono state teatro di un altro appuntamento dedicato al ciclismo. Questa volta e’ stato il ciclismo giovanile a suscitare entusiasmo tra il numeroso pubblico che ha fatto da cornice alle performance dei giovani atleti.

Tre gli appuntamenti in programma, intorno all’evento clou, la gara esordiente valevole per l’assegnazione del titolo di campione provinciale di Salerno.
Alle 14,30, dopo le operazioni di rito, la carovana degli esordienti ha preso forma muovendosi dalla ZTL di corso Elea per portarsi sul percorso all’altezza di via Parmenide e iniziare il giro ad andatura controllata, arrivati sotto l’arco di arrivo, piede a terra, lo starter utilizzando la bandiera rossa di “Save the Children” dava il via alla gara vera e propria.
Una gara intensa come poche volte se ne vedono: nove giri tirati a tutta! Percorsi tutti di un fiato dal gruppetto di testa che si presentava sul traguardo per giocarsi la vittoria forte di una quindicina di unità.
Nella gara riservata alla propria categoria, il giovane Mauro Giustino del Progetto Ciclismo Sorrentino doveva accontentarsi del terzo posto battuto in volata da Paolantonio e Capocasale.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!