Le pagelle del Vico: Apuzzo super, che esordio per Zaminga

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gran prestazione del portiere Apuzzo che salva più volte i suoi nella vittoria contro il Real Metapontino

Il Vico supera il Real Metapontino grazie alle reti di Mennella e Trofa, ma in campo hanno dettato legge Zaminga e il portiere Apuzzo, che ha salvato almeno in tre occasioni il risultato. Cancellata la scoppola con il MArcianise, si guarda avanti con fiducia.

Apuzzo 7: Non può nulla sul gol di Covelli, ma nelle occasioni importanti si fa trovare prontissimo, sventando il pareggio in almeno tre occasioni limpide per gli ospiti nella parte finale di gara. Concentrazione massima, sicurezza per Di Maio.

Vigorito 5: non una buona prestazione per l’ex Sorrento. Si perde Pignatta sulla sua fascia in occasione del gol, sbaglia qualche appoggio di troppo. Avrà tempo di rifarsi.

Ansalone 6,5: migliora molto rispetto alla gara casalinga con il Nardò in cui aveva evidenziato delle difficoltà. Buone sortite in avanti, cancella praticamente dal campo Grittani che viene sostituito a fine primo tempo.

Zaminga 7: nei primi venti minuti gioca da solo, cercando di far girare una squadra praticamente immobile. Non perde un colpo in tutta la gara, serve l’assist perfetto a Trofa in apertura di secondo tempo. Chapeau.

Maraucci 6,5: sul gol Covelli salta più in alto dei due centrali, poi partita pressochè perfetta. Svetta di testa, allontana palle pericolose, chiude prontamente su Covelli che gioca molto basso, soprattutto di sponda, dopo il gol.

Lolaico 6,5: discorso simile a quello di Maraucci. Sicuro nelle uscite di testa e negli anticipi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Trofa 6,5: inizialmente sembra disorientato, come tutti i suoi compagni; unico lampo il guizzo su cui Bronzi commette fallo da rigore, prima di crescere esponenzialmente nel corso della gara fino a trovare il gol vittoria con una bella corsa su assist di Zaminga. Dal 37′ st Matarazzo sv.

Biondi 5,5: tanto lavoro sporco, un po’ disordinato ma efficace. Zaminga crea, lui cerca di distruggere il gioco avversario soprattutto con il fisico.

Martone 5: non si può calciare un rigore in quel modo. L’errore dal dischetto gli fa male e si vede, poi però apre l’azione del pareggio di Mennella. Unico guizzo, importantissimo, in una gara mediocre. Dal 10′ st Coppola sv.

Mennella 6,5: non bene in partenza, poi cresce, calciando perfettamente in porta l’assist di Russo per il pareggio momentaneo. Non fa rimpiangere l’alter ego Iovene, Di Maio può puntare su due ottime seconde punte. E’ un ’95 con ampi margini di crescita. Dal 25′ st Volpe sv.

Russo 6: una partita giocata di sponda, dettando i tempi dell’attacco. La palla buona arriva al 30′ e Giulio la trasforma in un cioccolatino al liquore che Mennella scarta e gusta prontamente. La solita classe, gli manca l’occasione per buttarla dentro.

Di Maio 6,5: non era semplice riordinare le idee dopo, nell’ordine, le quattro reti subite nella scorsa giornata, un rigore sbagliato malamente in apertura e la rete subitada Covelli subito dopo. La squadra invece reagisce con calma e porta a casa i punti vittoria. Dovrà gestire il calo finale, fisiologico considerata la scarna preparazione precampionato.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!