Autosport Sorrento e Radical che binomio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Foto tratta dal profilo Facebook dell'Autosport Sorrento

Foto tratta dal profilo Facebook dell’Autosport Sorrento

Ancora un week-end che non lesina emozioni e soddisfazioni in casa Radical.
In tutto lo stivale italico le barchette inglesi ed i loro piloti sono stati grandi protagonisti.
Nel Trofeo Italiano Velocità Montagna in Vallecamonica piazzamenti di rilievo nell’assoluta per Diego De Gasperi e Franco Perini. I due alfieri della Radical hanno terminato la gara in nona e decima piazza, ma sul primo e secondo gradino del podio nella classe E2B. Nella competizione era al via Alex Urthaller che si è imposto nella classe E2B riservata alle auto con motorizzazione 1300cc.
Un pizzico di sfortuna per Paolo Venturi e Piergiorgio Ottuzzi che si sono ritirati per alcuni problemi verificatisi sulle loro autovetture.
Nel 2° Slalom Chiavari-Leivi Roberto Malvasio piazza un tempo monstre e vince assoluta e categoria. Il pilota dell’Autosport Sorrento al volante della Radical SR4 – 1600 non lascia scampo ai propri avversari.
Sempre birilli e ancora vittorie per le barchette inglesi. A condurre la Radical Pro Sport in prima piazza al 2° Slalom Moccone-Fago del Soldato  ci ha pensato Giuseppe Cuzzola.
Nel  2° Minislalom Città di Castell’Umberto  Vincenzo Pellegrino chiude per un’inezia ai piedi del podio, ma si impone nella classe E2B davanti all’altro pilota Radical in gara Salvatore Bellini che in gara chiude anche in sesta piazza assoluta.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!