Sorrento – Poggibonsi 3-1, le pagelle: Maiorino superstar, Villagatti provvidenziale

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Pasquale Maiorino (foto Penna) una scheggia imprendibile per Tafi

Pasquale Maiorino (foto Penna) una scheggia imprendibile per Tafi

POLIZZI 6: Indovina l’angolo del rigore di Pera, ma la battuta del bomber giallorosso è ben piazzata. Nella ripresa rischia la figuraccia con un’uscita a vuoto, ma Caldore lo salva dalla lapidazione. Per il resto, complice anche le difficoltà offensive degli uomini di Tosi, non corre mai seri pericoli.

IMPARATO 6,5: Ha gamba e lo dimostra asfaltando tutta la corsia con una facilità disarmante. Perennemente in sovrapposizione, manda in tilt Roveredo e mette in mezzo cross precisi e pericolosi.

BENCI 4: Fa tre su tre. Dopo Vigor Lamezia e Cosenza, regala un altro rigore all’avversario di turno. L’errore odierno è lo stesso commesso contro i lametini: un tocco di mano in piena area di rigore, con l’aggravante di non essere circondato da alcun avversario. Lo sbaglio commesso mina la già debole convinzione e, infatti, un’altra leggerezza, stavolta in fase di costruzione, consente a Ferri Marini d’involarsi, solo, a tu per tu con Polizzi.

Provvidenziale Marco Villagatti (foto Penna)

Provvidenziale Marco Villagatti (foto Penna)

VILLAGATTI 7: L’intervento con cui a cinque minuti dal termine sbarra la strada a Gucci, oltre che miracoloso, è stilisticamente perfetto: questa giocata, con cui salva i suoi dal possibile pari beffa, è la ciliegina sulla torta di una gara giocata con brillantezza ed autorità.

CALDORE 6: Non spinge con la continuità di Imparato, ma comunque assicura il suo apporto dalla cintola in su. In fase difensiva è attento, come dimostra la chiusura su Scardina dopo l’uscita a vuoto di Polizzi (dal 41’ s.t. COULIBALY s.v.: Pochi minuti per contenere lo sterile assalto finale dei “leoni”. .

LETTIERI 6,5: Riproposto titolare a causa dei problemi fisici di Esposito, ripaga la fiducia di Chiappino con una prestazione di sostanza. Sempre presente nel vivo dell’azione, sbaglia il minimo sindacale in fase d’appoggio. Pimpante sulle seconde palle, subisce il fallo da cui scaturisce il rosso a Rebuscini.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

DANUCCI 7: Sarà che i dirimpettai giallorossi gli lasciano troppo spazio per manovrare, ma è imbarazzante, per gli avversari, vedere la facilità con cui riesce a far girare la squadra. In netto miglioramento anche sotto il profilo atletico, dà saggio a tutti i presenti della qualità e precisione dei continui cambi di gioco con cui accende, a turno, gli esterni.

COPPOLA 7: Arrivato sotto traccia nelle battute conclusive del calciomercato, l’ex Portogruaro sta facendosi valere a suon di prestazioni. Dopo l’ottimo esordio di Cosenza, si conferma su standard elevati, come dimostra, tra gli altri, l’assist illuminante per Catania intorno alla mezz’ora della ripresa.

CATANIA 5,5: L’insufficienza la merita per le tante, troppe, occasioni sprecate. In primis quella del rigore, calciato in bocca ad Anedda. Fosse stato più freddo e preciso, avrebbe potuto fare tranquillamente “hattrick”, portandosi il pallone a casa. Per il resto risulta sempre pericoloso, anche se non salta l’uomo con la solita frequenza (dal 35’ s.t. CANOTTO 6,5: Entra convinto e con la voglia di spaccare il mondo. Va a nozze negli spazi lasciati dagli ospiti, chiudendo definitivamente la contesa con un gol da rapinatore d’area).

IMPROTA 6: Anche a lui manca un po’ di precisione, ma è bravo ad aprire gli spazi agli esterni con i suoi continui movimenti (dal 19’ s.t. CHINELLATO 6: Perfetto nelle sponde ai compagni, è bravo anche a farsi trovare sempre smarcato. Utilissimo nei contropiedi finali, rappresenta un’alternativa valida ad Improta di cui, per le diverse caratteristiche, sia fisiche che tattiche, non è un alter ego.

MAIORINO 8: Semplicemente imprendibile. Il terzino giallorosso Tafi non lo ferma praticamente mai, abboccando costantemente alle sue finte con successivo dribbling. Se la prima realizzazione (sombrero a Tafi e diagonale sull’uscita di Anedda) è di pregevole fattura, la seconda (stop, accentramento e tiro a giro sul palo lungo) è un vero e proprio capolavoro.

CHIAPPINO 7: Un Sorrento giocare così bene non si vedeva dai tempi di Gianni Simonelli, con gli esterni Manco ed Erpen a fare il bello ed il cattivo tempo. Oggi ci sono Catania e Maiorino, con un Danucci in fase di regia che assomiglia al miglior Togni. Spettacolo a parte, quello che conta sono i primi, strameritati, tre punti stagionali. Qualcosa da correggere c’è (vedi le troppe occasioni sprecate) ma la base è davvero ottima.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!