Sorrento, salta l’affare Iorio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Angelo Iorio

Angelo Iorio

Sembrava essere lui l’innesto giusto che avrebbe completato il pacchetto di difensori centrali a disposizione di Luca Chiappino ma, proprio nel momento di apporre nero sul bianco sul contratto annuale propostogli dal sodalizio costiero, il difensore centrale Angelo Iorio ha rifiutato l’offerta, interrompendo, così, una trattativa durata più di una settimana.

Alla base del rifiuto dello stopper genoano, ex, tra le altre, di Genoa e Cremonese, ci sarebbero non meglio identificati motivi personali che costringeranno il duo Diodato Scala – Francesco D’Angelo, che ha assunto le redini del mercato dopo l’addio del direttore sportivo Marcello Pitino, a identificare un nuovo rinforzo per completare la batteria di centrali rossoneri che, al momento, conta solo di tre elementi: Villagatti, Benci e Coulibaly.

Grande rammarico trapela dalla stanza dei bottoni rossonera. L’ingaggio di Iorio, che in carriera vanta ben tredici stagioni in serie B, avrebbe consentito al Sorrento di fare un bel salto in avanti sotto il profilo della qualità tecnica e, soprattutto, dell’esperienza: “Era quasi tutto pronto, l’accordo ad un passo, ma sul più bello è saltato tutto – conferma il direttore generale Diodato Scala. – Adesso ci rimetteremo subito al lavoro per individuare un nuovo difensore che possa farci fare un salto di qualità. Agiremo con calma e, soprattutto, cercando di rispondere alle esigenze dell’allenatore: prendere per prendere non ci interessa, d’altronde chi sta scendendo in campo sta fornendo sempre il massimo impegno. L’obiettivo resta quello di assicurare al mister un numero di difensori centrali adeguato per affrontare tutto il campionato”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!