Gimel: sconfitta a Castellammare in Coppa Campania

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

DSCN2206Sant’Agata – Priva di lieto fine la prima uscita stagionale della Gimel S.Agata avvenuta ieri sera, in quel di Castellamare di Stabia. L’A.S.D Pallavolo Nemesi strappa (3-1) alle Biancoblu il primo match stagionale, valido per il girone di Coppa Campania. Una squadra ancora a rodaggio quella santagatese con l’esordio in panchina del nuovo allenatore Peppe Nica. Prove di formazioni e ritorno al passato per il neo coach biancoblu, e le ulteriori ex stabiesi Mastellone e Marciano.
Le Gimelline partono bene, 1-4. Tuttavia le avversarie, maggiormente determinate, stabilizzano il gioco sul punto a punto, forti di un servizio molto scomodo per le biancoblu. È ancora la squadra di casa a premere sull’accelleratore, costringendo coach Nica a chiamare il time-out sul 21-11. Guadagnuolo e compagne, incapaci di reagire, mollano ed è 25-14. Anche nel secondo parziale lo Stabia mantiene il vantaggio, consolidato da un break di sei punti e molti errori santagatesi che regalano il 16-10. Gli attacchi di Marciano e l’ace della regista Aversa A. (24-21), aprono i primi spiragli di luce, nonostante il set si concluda 25-22. Sulla stessa scia nel terzo parziale la Gimel raggiunge il time-out tecnico 8-12. La sveglia è suonata: numerosi salvataggi in seconda linea aggiudicano il 12-17. Nonostante alcune sbavature, le Biancoblu riaprono le danze chiudendo 21-25. Formazione che vince non si cambia, ma non è abbastanza. Le avversarie scattano avanti nuovamente, nonostante gli attacchi di Mastellone, schierata come opposto, e gli ace dei martelli Aversa C. (15-9) e Marciano (19-15). Non è detta l’ultima parola. Dopo una serie di scambi lunghi, Marciano picchia ancora per il 24-20 e costringe l’allenatrice stabiese al time-out. Scelta efficace, considerando il seguente block finale del 25-20.
Match decisivo quale ottimo test, più che per l’importanza della competizione. Intermezzo per registrare sul campo l’andamento della preparazione, cominciata il 20 agosto in casa Gimel. C’è ancora da lavorare, c’è ancora un mese. Lo start del campionato è fissato per il 20 ottobre alla Pulcarelli. Il prossimo appuntamento di coppa è fissato per domenica 22 settembre, ore 19.00, quando arriverà alla Pulcarelli la Tecnocompositi Volley Scafati.

A cura di
Viviana Staiano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!