Lauro non sbaglia, Esposito si, Sant’Agnello ko

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Esposito sbaglia il colpo del pari

Esposito sbaglia il colpo del pari

Che occasione persa per il Sant’Agnello.
Esposito resta a terra ad un passo dalla gloria, mentre compagni ed avversari lasciano il rettangolo di gioco del Cerrulli. Il numero 11 ha avuto sul piede la chance del pari sprecandola malamente all’ultimo istante.
Il volto di Del Sorbo si scioglie dopo essere stato una maschera di cera per tutta la durata della contesa.
Si vive una sorta di chiaro e oscuro in casa Pro Scafatese.
Impacciata e lenta nella prima frazione, rapida e vogliosa nella ripresa. Il Sant’Agnello ha preparato la contesa a mena dito. Squadra chiusa e pronta a lanciarsi negli spazi.
Guarracino vuole che siano gli avversari a condurre le danze.
Di vivere brividi ed emozioni non se ne parla per tutta la prima la prima parte del match.
Appena si sciolgono le gambe e la testa viaggia più libera i canarini piazzano il primo acuto.
Teta innesca Starita, il destro in diagonale dell’esterno è impreciso.
Ad avere la più chiara chance per passare è la squadra costiera. Scippa calcia forte e tagliato un pallone, su azione di calcio piazzato, Paracallo ci mette la punta del piede e un brivido forte scorre lungo la schiena di Nasta.
Nella ripresa sebbene il tecnico scafatese cambi le carte in tavola ad avere la prima chance sono ancora i bianco azzurri di patron Negri.
Arcobelli sotto porta centra il portiere in uscita. Sulla susseguente azione d’angolo Di Donna esalta le qualità di Nasta.
Come ferita innaffiata dal sale, la Pro si rianima. Diviene effervescente e punge.
Lucarelli sottomisura tentenna troppo e grazia Uliano, poi Lauro decide che è giunto il momento di sedersi a tavola. Piattone troppo aperto e assist di Mautone sprecato.
Un solo minuto e il bomber ex Libertas si rifà.
Ancora Mautone va via sulla sinistra, il cross è perfetto come lo stacco di Lucarelli, Uliano risponde presente, la palla resta lì e per l’attaccante con la numero undici è troppo facile mettere dentro il pallone della vittoria.
Quando Esposito all’ultimo respiro si trova sul destro la sfera da mandare alle spalle dell’estremo difensore giallo blu, l’emozione è lampante. Troppa, perchè la conclusione si spegne sul fondo come il tempo che De Leo dichiara finito.

Sant’Agnello – Pro Scafatese 0-1
Sant’Agnello: Uliano 6.5, Longobardi 5.5 (9’st Ferraro 6), Scippa 6, De Maio 5.5 (37’st Savarese sv), Sessa 5.5, Di Donna 6.5, Gargiulo 5.5, Serrapica 5.5, Arcobelli 6 (27’st Fiorentino sv), Della Femmina 5.5, Esposito 5. A disp.: Luminoso, Palladino, Macarone, Beato. All.: Guarracino 6.
Pro Scafatese: Nasta 6.5, Panico 6 (9’st Fontanella 5.5), Rapesta 6 (23’st Mautone 6.5), Amita 5 (28’st Pepe sv), Paracallo 6, Scala 6, Starita 5.5, Spera 6, Lucarelli 5.5, Teta 6, Lauro 6.5. A disp.: Gaiangos, Amore, Almetti, Vicinanza. All.: Del Sorbo R. 6.5
Arbitro: sig. De Leo di Molfetta
Marcatori: 36’st Lauro (PS)
Note: Spettatori 150 circa. Ammoniti: Starita, Esposito, Spera. Angoli 7-10. rec: 4’st

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!