Alla Nissena Lombardi tenta il colpo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Tenta il colpo alla Nissena il pilota Autosport Sorrento, Achille Lombardi

Tenta il colpo alla Nissena il pilota Autosport Sorrento, Achille Lombardi

Dopo l’ottima prestazione alla Rieti-Terminillo, Achille Lombardi vuole prendersi definitivamente il titolo della categoria E2/B 1600 e conquistare punti importanti per la classe assoluta, dove nell’ultima gara è riuscito a consolidare il terzo posto pur in un percorso difficile e contro cilindrate maggiori. La seconda finale del Campionato Italiano Velocità Montagna per il gruppo Centro Sud si svolgerà a Caltanissetta: la tappa, valida per la 59^ Coppa Nissena, potrà già significare titolo per Lombardi, che commenta: «A Rieti è andata benissimo, abbiamo conquistato il terzo posto assoluto nella graduatoria E2/B e tanti punti importanti, ora ci aspetta una gara veloce in cui speriamo di fare ancora importante bottino e di riuscire a centrare la vittoria nella E2/B 1600 e per consolidare il podio nell’assoluta anche se ci sono molti 3000 che ci tallonano».
Le insidie del percorso della Coppa Nissena fanno sì che il lavoro dell’Autosport Sorrento sulla Radical del pilota potentino sia ancora al centro dell’attenzione. I tecnici della societàò sorrentina hanno lavorato tantissimo per mettere a punto la vettura che potrebbe risultare vincitrice nella propria categoria: «»A Caltanissetta sarà una gara velocissima, hanno inserito una chicane proprio per rallentare il percorso, noi con la 1600 saremo un po’ penalizzati rispetto ai motori più potenti, contiamo sul pacchetto messa a punto, aerodinamica e affidabilità per raggiungere il miglior risultato possibile».
La vittoria di classe non è l’unica preoccupazione del driver che vuole anche migliorarsi sempre più rispetto alla scorsa stagione: «Domenica potrebbe già essere una gara decisiva, ci basterebbe un secondo posto per conquistare la categoria 1600, ma noi andiamo in Sicilia con uno spirito diverso, per migliorare il crono degli anni precedenti, l’obiettivo è quello di fare bene e più veloce».
A scendere in pista sul nastro d’asfalto siciliano anche una nutrita schiera di piloti locali.
Valeria Pulvirenti e Salvatore Micciché se la vedranno nella categoria riservata alle 1300. RadicalSR/4 per entrambi. Sullo stesso modello di barchetta inglese anche Vincenzo Pellegrino che però proverà a dare filo da torcere nella stessa classe a Lombardi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!