Sorrento, Chiappino:”Serve un innesto in difesa”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Chiede un innesto in difesa mister Chiappino

Chiede un innesto in difesa mister Chiappino

Una storia che si ripete.
Il Sorrento parte bene, passa in vantaggio, becca due goal e perde la gara.

Anche ad Aprilia è andato in scena lo stesso copione visto all’Italia contro la Vigor Lamezia.
“Purtroppo anche oggi è andata così”.
E’ uno sconsolato Luca Chiappino quello che commenta la sconfitta dei suoi ragazzi.
“Abbiamo disputato un buon primo tempo. Rischiato quando c’era da rischiare, ma giocato ancora una volta”.
A sparigliare le carte in tavola all’ex tecnico del Genoa Primavera è stata la sostituzione forzata di Villagatti. Il regista della difesa è andato ko dopo uno scontro di gioco.
“Beh in questo momento non ci dice bene. Perdere Villagatti per una gomitata volontaria non sanzionata dall’arbitro pesa e anche tanto. Non solo per la sostituzione, ma anche per la mancata espulsione”.
Un problema quello degli infortuni che inizia a pesare.
“Perdere Musetti per il riacutizzarsi del problema muscolare pesa e tanto”.
Una squadra che ancora una volta è risultata essere tra le più giovani della giornata. 23.1 di età media mette in risalto che bisogna crescere ed in fretta.
“Di buono per la nostra giovane squadra prendiamo il primo tempo e la personalità che abbiamo messo in campo. Le nostre chance le abbiamo avute – spiega Chiappino -. L’errore è stato commesso nel secondo tempo quando abbiamo lasciato campo ai nostri avversari”.
Ad ampliare i rimpianti per Chiappino ci sono le due reti dell’Aprilia.
“Sul primo goal non si capisce con le regole nuove se fosse o meno fuorigioco. Il secondo? Che dire. Tiro dai 20 metri deviato che ha preso una parabola imparabile”.
Adesso dopo solo due giornate la classifica è impietosa: il Sorrento è ultimo. Non ci sarà neppure un turno casalingo ad attendere la squadra rossonera. Infatti, si va a Cosenza.
“In questa situazione si può solo perdere in convinzione. Si dovrà fare una gara con intelligenza contro i rossoblu, perché ci sarà l’aspetto psicologico ed ambientale da non sottovalutare”.
Tra infortuni e squalifiche è saltato all’occhio come la difesa sia da puntellare. Manca quell’ultimo tassello: difensore centrale mancino, che avrebbe fatto molto comodo.
“E’ vero tra infortuni e squalifiche paghiamo il prezzo anche del tassello mancante, ma si opererà per chiudere questa falla”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!