Le parole di mister Di Maio dopo il pareggio di Taranto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il tecnico vicano Di Maio soddisfatto del punto conquistato a Taranto

Il tecnico vicano Di Maio soddisfatto del punto conquistato a Taranto

Vico Equense – E’ iniziata con il piede giusto l’avventura del Real Vico guidato da mister Di Maio in Serie D. Un ottimo punto conquistato contro una delle favorite del girone H scaccia pensieri e preoccupazioni in vista dell’esordio in casa al Massaquano. La strada intrapresa sembra essere quella giusta e dopo l’esordio, caratterizzato da un rigore fallito per parte e da tanto equilibrio seppur le migliori occasioni siano capitate sui piedi dei rossoblu, si può cominciare a costruire il campionato con tranquillità. Il tecnico stabiese analizza la gara: «Siamo contenti del risultato, al di là del rigore sbagliato non abbiamo tirato molte volte in porta ma neanche loro ci hanno impensierito più di tanto, è stato un buon inizio».
C’era attesa per scoprire come si sarebbe comportato il Vico dopo gli ultimi mesi travagliati e di fronte ad un esordio che sembrava davvero improbo contro una squadra dal grande potenziale e davanti a quasi tremila tifosi. L’attesa è stata ben ripagata e conferma l’ottimo lavoro della nuova dirigenza e dell’allenatore che continua: «Noi la squadra eravamo riusciti a formarla per grandi linee, ma il problema era mettere insieme tutto ma quando lavori con buoni giocatori i risultati si vedono subito».
Dopo la buona prima Di Maio lavora già per mettere a posto la squadra che dovrà scendere in campo nel prossimo weekend contro il Nardò per la partite principe davanti ai propri tifosi che finalmente possono riassaporare il gusto della D. Probabile la partenza da titolare di Martone ma ci sono tanti nomi che saranno utili agli azzurro oro: «Sono abituato a lavorare in settimana per poi tirare le conclusioni – conclude il tecnico stabiese – . Martone stava già bene per la partita di domenica, ci sono tanti ragazzi come Matarazzo e Izzo che possono far bene e dare tanto alla causa».
Importante aver rotto il ghiaccio con lo scalpello adatto: c’è da lavorare, ma i presupposti lasciano ben sperare.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!