Bucaro:”La Seconda divisione? Campionato difficile ed equilibrato”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Bucaro sul Sorrento: "Si è operato bene sul mercato"

Bucaro sul Sorrento: “Si è operato bene sul mercato”

È stato allontanato forse troppo presto, Giovanni Bucaro, dal Sorrento calcio.
La redazione di Sportinpenisola ha chiesto proprio all’ex tecnico dei costieri di fare le carte al girone B di Seconda divisione.
“Sarà un campionato equilibrato e difficile perché tutte le squadre si stanno attrezzando per cercare di mantenere la categoria”.
Chiaro l’ex allenatore dei lupi irpini. Un parterre de rois che comprende nobili decadute a gogo.
“Un campionato che per me sarà più competitivo della C1 – spiega Bucaro -. Ci sono elementi in grado di fare la differenza in ogni gara”.
Nessun nome in particolare sui giocatori che affronteranno la C2 quest’anno, ma di rose competitive ce ne sono a iosa.
“Casertana e Ischia hanno messo su roster importanti. Il Cosenza si sta attrezzando, poi Foggia, Teramo e Messina che avranno fattori ambientali oltre la squadra di non poco conto”.
In pratica ottenere l’ottavo posto sembra difficile per il Sorrento.
“Sul mercato si ci è mossi bene. Pitino ha avuto l’opportunità di operare e scegliere in modo tranquillo – sottolinea Bucaro -. La cosa fondamentale è la sinergia tra parte tecnica e amministrativa. Se si trova la chiusura del cerchio tutto è possibile al Sorrento perché la piazza è ideale per i giovani”.
Semplice e stringato. Sui giocatori che potrebbero essere determinati, il mister siciliano è secco.
“Danucci, Catania e Maiorino sono giocatori di grande livello”.
Sul fronte della linea verde Bucaro punta dritto su Alessio Esposito.
“Spero per lui che sia l’anno della consacrazione”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!