Autosport: domenica la Rieti-Terminillo, Lombardi cerca punti importanti

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

La 51^ edizione della cronoscalata Rieti Terminillo dedicata per la 49^ stagione alla memoria di Bruno Carotti, in programma domenica, rappresenta un appuntamento importante per l’Autosport Sorrento e per il suo pilota Achille Lombardi, proveniente dal mondo Turismo e già ben inserito tra i Prototipi, che ha conquistato il sesto posto in classifica assoluta e il primo nella categoria E2/B-1600 nell’ultimo di cinque appuntamenti del Girone Centro-Sud del campionato in occasione della 15^ Cronoscalata del Reventino. Il pilota ha staccato il pass per le finali CIVM ottenendo il primo posto nella sua categoria ed il terzo assoluto in classifica generale, pur dovendo lottare con piloti esperti e dalle auto dal motore decisamente più potente. L’Autosport parte quindi per Rieti quindi con aspettative e sensazioni positive, come racconta il pilota: «Affrontiamo la prossima gara con tranquillità – svela Lombardi -. E’ la prima volta che affronto questa gara con un prototipo ma sono supportato dai tecnici dell’Autosport che mi daranno le dritte giuste per conquistare la prima piazza di categoria e per conquistare punti importanti per l’assoluta». Non una gara facile la Rieti-Terminillo; il percorso e la distanza rappresentano le difficoltà maggiori per il pilota potentino che continua: «Si tratta di una gara molto lunga, 15 km, e con una pendenza molto alta, adatta ai motori potenti. Noi cercheremo di lavorare affinando l’aerodinamica e di fare la nostra gara, sicuramente non ci arrendiamo prima di aver corso!». Sarà importante centrare l’obiettivo in questa affascinante cronoscalata per consolidare la prima posizione in categoria e presentarsi agli altri appuntamenti di settembre, in Sicilia per la Coppa Nissena e in Veneto per la Pedavena Croce D’Aune, con un buon margine e qualche punto in più nella graduatoria assoluta.
A tenere alti i colori della Radical a Rieti si saranno anche l’esperto Cataldo Esposito, alias “lo sceriffo”, che festeggerà sul nastro d’asfalto laziale i 60 anni, e le due new entries Eros Petrucci e Gianluca Brunozzi.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!