Sorrento, D’Angelo ritira le dimissioni

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Francesco D'Angelo ha ritirato le proprie dimissioni dalla carica di amministratore unico

Francesco D’Angelo ha ritirato le proprie dimissioni dalla carica di amministratore unico

Nella preannunciata riunione tenutasi nella serata di ieri, i vertici societari del Sorrento calcio sono riusciti nel loro intento: far ritirare le dimissioni, presentate lo scorso giovedì, da Francesco D’Angelo.

Il già proprietario del 97% delle quote del sodalizio costiero ritornerà, quindi, a coprire il ruolo di amministratore unico della società costiera.

Ribadendo piena fiducia nell’operato dell’avvocato nocerino, il quale ha chiarito che la sua decisione era frutto di non precisate “azioni di disturbo extra societarie” unite a motivazioni di natura personale, l’intera dirigenza rossonera ha sottolineato la propria unità di intenti, messa in dubbio da alcuni organi di stampa non specificati.

Di seguito, il comunicato pubblicato sul portale ufficiale del Sorrento calcio a firma di tutti i dirigenti:

“I vertici aziendali, dopo la lunga riunione tenutasi ieri 26 agosto u.s., presso il Grand Hotel Michelangelo in Sorrento, comunicano che l’avv. D’Angelo, dopo le preannunciate dimissioni, ha deciso di continuare nel suo incarico di amministratore del Sorrento calcio srl.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

D’Angelo ha chiarito che le motivazioni che l’avevano spinto alle dimissioni erano  unicamente legate ad azioni di disturbo extra societarie che gli erano state rivolte e problemi di natura personale, per fortuna rientrati. Tutta la dirigenza riunita, come del resto aveva già ben chiarito nel comunicato stampa del 22 agosto u.s., ha espresso nuovamente stima e fiducia per il proprio amministratore, che ha dimostrato di saper gestire la società, in questi momenti particolarmente difficili, con grande competenza.

Siccome da parte di qualche organo di stampa era stato messa in dubbio l’unità d’intenti e di obiettivi, di budget per la gestione societaria, con questo comunicato desideriamo smentire con decisione queste illazioni. Queste insinuazioni, hanno il solo risultato di creare dissapori fra coloro i quali, con passione sportiva e sacrifici, cercano di onorare i colori della maglia rossonera. Si invita tutti ad abbassare i toni, concentrandosi, come è giusto che sia, sulla parte più importante del Sorrento calcio: la parte tecnica legata ai risultati sportivi.”

 L’amministratore Unico

Avv. Francesco D’Angelo

 i Dirigenti

 Ronzi, Durante, Mastellone, Percuoco, Pezone, Scala

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!