Beach Volley: parla il migliore di Piano, Romani, vincitore in coppia con Martino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Filippo Romani, miglior giocatore della tappa nazionale di beach volley a Piano, vinta in coppia con Matteo Martino (ph. Mariano Russo rusmaphoto)

Filippo Romani, miglior giocatore della tappa nazionale di beach volley a Piano, vinta in coppia con Matteo Martino (ph. Mariano Russo rusmaphoto)

Piano Di Sorrento – Partiti come una delle coppie favorite per la conquista del titolo finale, Filippo Romani e Matteo Martino non hanno deluso le aspettative giocando un torneo stratosferico. A prendersi le luci della ribalta però, tra i due, non è stato l’attesissimo campione della Pallavolo Modena che vanta più di sessanta presenze in nazionale, ma il compagno, Romani, esperto beacher che si è preso il titolo di MVP della manifestazione. Una bella soddisfazione per il riminese che ha commentato ai nostri microfoni: «E’ stata una bellissima esperienza, con Matteo è sempre bello giocare, è stato un torneo davvero ben organizzato, c’era tanta gente sugli spalti, bravi i ragazzi a preparare tutto così bene». Per la prima volta a Piano Di Sorrento, Romani ha avuto altre esperienze in Campania ma qui  in penisola è riuscito a togliersi una bella soddisfazione: «Sono stato già in Campania a Benevento e Maddaloni dove ho incontrato i Cavaccini e ho partecipato ad alcuni tornei Open quando ero più giovane mentre l’anno scorso non sono riuscito a partecipare a tornei in regione».
Una cavalcata lineare e apparentemente senza ostacoli per la coppia Romani-Martino, che è arrivata fino in fondo senza lasciare alcun set agli avversari, pur soffrendo in una gara, quella più importante: «Sembra scontato ma la gara più difficile è stata la finale contro Ubaldi e Di Giacomo – svela il bravo Romani – perchè avevamo già giocato una partita contro di loro e hanno cominciato a capire il nostro gioco a muro e in difesa, ci hanno messo in difficoltà soprattutto nel secondo set battendo bene. A parte questo abbiamo fatto un percorso netto, è andata veramente molto bene».
Grande prestazione di Martino, che ha confermato il suo grande valore, ma il premio come miglior giocatore è andato al compagno di squadra, che forse neanche se lo aspettava e non dimentica di ringraziare il suo team partner: «Ho giocato un grandissimo torneo, Matteo è stato un compagno strepitoso, mi ha dato una grande sicurezza – ammette Romani -. Sinceramente poche volte mi è capitato di giocare così bene, di solito sono  severo con me stesso ma questa volta ho fatto veramente bene, sono rimasto concentrato, aggressivo, ho fatto bene in difesa e in contrattacco. Voglio sottolineare come Martino mi abbia dato la possibilità di esprimermi al meglio perchè su di lui non battevano quindi a me è toccato il lavoro di ricezione e attacco mentre lui ha alzato tanto e bene. Tanta roba». Dopo l’esperienza estremamente positiva, Romani spera di tornare da campione in carica il prossimo anno e magari di riuscire a ripetere quanto di buono fatto quest’anno: «Spero assolutamente di ritornare, magari di riuscire a giocare ancora con Matteo e bissare il successo o perlomeno tornare sul podio»

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!