Sorrento, in ritiro arriva anche Bottiglieri

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Andres Bottiglieri

Andres Bottiglieri

Continuano a ritmi serrati gli allenamenti del nuovo Sorrento presso lo stadio “Comunale” di San Michele di Serino: al ritmo di una doppia seduta al giorno, mister Luca Chiappino, coadiuvato dal preparatore atletico Simone Fornari, sta lavorando per cominciare a dare un’identità allo scarno gruppo che finora gli è stato consegnato.

L’esiguo numero di calciatori a disposizione del tecnico genoano e, soprattutto, la consapevolezza che alcuni di loro (Beati e Musetti su tutti) sono da tempo con la valigia in mano in attesa della chiamata giusta e che altri (i giovanissimi Alison e De Angelis) difficilmente potranno rientrare nei suoi piano futuri, non può, ovviamente, consolare il nuovo allenatore costiero che attende a braccia aperte i rinforzi giusti per cominciare a mettere in pratica sul campo le sue idee tecnico-tattiche.

Uno di questi gli è stato consegnato questa mattina dal direttore sportivo Marcello Pitino, di stanza anche lui a Serino in attesa di chiudere altre trattative: l’ultimo arrivato nella cittadina avellinese risponde, infatti, al nome di Andres Bottiglieri, centrocampista mancino nato a Cordoba, in Argentina, il 20 dicembre 1988. Nella sua carriera italiana, Bottiglieri tra i dilettanti ha vestito le maglie di Sporting Genzano, Valle d’Aosta e Savona, prima di approdare in Seconda Divisione proprio con i liguri, collezionando 45 presenze e 5 gol in due stagione. Nella scorsa annata, invece, l’argentino ha giocato con la maglia dell’Andria, scendendo in campo solamente in quattro occasioni.

Cercato insistentemente già dall’ex direttore sportivo Salvatore Avallone durante la scorsa estate, Bottiglieri si è unito al gruppo in prova: per lui, come per l’ex Genoa primavera e Aversa Normanna, Marco Caldore, saranno fondamentali i prossimi allenamenti per convincere Chiappino e strappare un contratto al sodalizio costiero.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!