Top Sports Awards: un sogno realizzato (Seconda parte)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La premiazione di Giusy Astarita e Gianpio Aprea (ph. Gennaro Pollio)

La premiazione di Giusy Astarita e Gianpio Aprea (ph. Gennaro Pollio)

Piano Di Sorrento – Ancora tanti i premi da consegnare, tante le pergamene e le targhe da destinare ai nostri campioni: lo stacchetto dell’Atletico Sorrento lascia senza fiato i presenti: volteggi e capriole su materassi sottilissimi mettono a dura prova le caviglie delle straordinarie atlete corrdinate da Rossana De Martino e Ivana Di Leva, poi c’è spazio per una targa speciale alla società e alla giovanissima Myriam Gargiulo, campionessa nazionale al trofeo GPT di Pesaro.
Il momento successivo vede protagonista il ciclismo, quest’anno tra gli sport principi della stagione peninsulare con il grande ritorno del Giro d’Italia. Stefano Sbaratta è l’atleta premiato dai lettori, mentre un premio speciale, e meritato, è andato agli Avvocati Stefano Pecchia e Carmine Castellano, per vent’anni direttore di gara della corsa rosa e istituzione dello sport nazionale, proprio per l’organizzazione della partenza di tappa e del circuito cittadino che ha reso Sorrento città rosa per un giorno.
Giuseppe Marzuillo, pongista dell’Unvs Terra delle Sirene e Lucio Esposito dell’Indians Team di bowling ricevono pergamena e targa speciale, il primo per i risultati nel tennistavolo regionale e il secondo a nome del team e del Bowling Sorrento, che ha organizzato per la prima volta in Italia la 24ore di questo particolare e avvincente sport.
La scaletta ormai è rivoluzionata. Abbiamo fatto salti mortali, quasi più difficili di quelli delle atlete della ginnastica artistica, per far rientrare tutto il grande sport da presentare ai presenti nei ristretti tempi. Avremmo avuto bisogno di due o forse tre serate per dare a tutti lo spazio meritato, per parlare, discutere di risultati e strutture, per non essere costretti a comprimere in pochi minuti quanto di bello fatto da ogni sportivo salito sul palco. Ma ci sembra che, nonostante tutto, siamo riusciti, in qualche modo, nel nostro intento.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!