Sorrento, ecco i primi nomi sull’agenda di Pitino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Alessio De Bode, qui con la divisa del Viareggio

Alessio De Bode, qui con la divisa del Viareggio

Neanche il tempo di apporre la propria firma sul contratto che lo legherà al sodalizio costiero sino al prossimo giugno e il nuovo direttore sportivo rossonero, Marcello Pitino, si è messo a lavoro per costruire il nuovo Sorrento.

D’altronde il tempo incalza: il ritardo è, infatti, obiettivo. Mentre la maggior parte delle altre compagini di Seconda Divisione è già da giorni a sudare in ritiro o, almeno, si appresta a farlo con una rosa per sommi capi già delineata, il Sorrento non ha ancora un volto: ad oggi, infatti, sono solamente otto i calciatori sotto contratto. Di questi, tre sono portieri (Polizzi ed i rientranti dai rispettivi prestiti, Ambrosio e Lombardo) ed altrettanti sul piede di partenza (i centrocampisti Guitto e Beati e l’attaccante Musetti) a causa degli ingaggi troppo elevati, che non collimano con il nuovo piano finanziario redatto dall’amministratore unico Francesco D’Angelo.

Per l’ex uomo mercato della Nocerina, quindi, i prossimi saranno giorni di lavoro a tempo pienissimo. L’obiettivo, infatti, resta quello di consegnare nelle mani del nuovo allenatore Luca Chiappino dieci o più calciatori da qui all’inizio della prossima settimana che, aggiunti a qualche innesto dal settore giovanile, consentirebbero all’ex trainer della primavera del Genoa di cominciare a lavorare con una rosa almeno numericamente completa.

Alessio De Bode, qui con la divisa del Viareggio

Alessio De Bode, qui con la divisa del Viareggio

Proprio per non farsi cogliere impreparato, il direttore sportivo siciliano, di comune accordo col tecnico ligure, ha già individuato una lista di obiettivi.

In cima all’agenda di Pitino ci sono tre nomi. Il primo è quello dell’aitante difensore centrale Alessio De Bode. Di proprietà del Genoa, lo stopper classe 1991 è stato allenato da Chiappino nella primavera del grifone e può vantare già nove presenze in serie B, collezionate nella stagione 2011/2012 con la maglia della Juve Stabia. Nella scorsa stagione il biondo difensore si è diviso, invece, tra Carpi e Viareggio: con gli emiliani non è mai sceso in campo, mentre nella formazione toscana è stato impiegato in cinque occasioni.

Altro obiettivo di mercato del Sorrento è il terzino destro del Gubbio, Alessio Grea. Classe 1990, è stato capitano della primavera del Genoa con Chiappino allenatore. Nativo di Genova, Grea vanta 60 presenze e due gol in Prima Divisione, collezionate con le maglie di Ravenna, SudTirol e Gubbio. Su di lui hanno, però, messo gli occhi anche Vicenza ed Ascoli.

Ci sarà da vincere una forte concorrenza anche per l’attaccante Matteo Chinellato. Sul classe 1991 scelta da Pitino sono da registrare, infatti, anche gli interessi di Pergolettese e Gavorrano. Svincolato dopo la mancata iscrizione della Tritium, la punta trevigiana in carriera ha vestito anche le maglie di Venezia, Reggiana e SudTirol, mettendo a segno 6 reti in 56 presenze.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!