Vico: procedura di iscrizione online effettuata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Vico Equense – Superata la scadenza del termine delle iscrizioni alla prossima D, c’è una certezza per il Vico Equense. La squadra non è tra le cinque società che non hanno presentato istanza di iscrizione alla prossima massima serie dilettantistica. Milazzo, Voghera, fermana, Sporting Terni e Viterbese non hanno completato la procedura online e sono ufficialmente fuori dalla categoria.  A presentare la documentazione è stato il presidente D’Auria, che non ha al momento versato i 51.000 euro necessari,  così come affermato su Resport dal direttore sportivo Buonomo; il massimo dirigente avrà quindi un’altra settimana di tempo per provare a trovare imprenditori interessati all’iscrizione del Vico alla prossima D. Entro domani alle 14 bisognerà inviare la documentazione cartacea al Dipartimento Interregionale, documentazione che sarà presa in esame dalla Co.Vi.So.D che fornirà parere negativo o positivo alle società interessate entro il prossimo 19 luglio. Sarà un’altra settimana di inutile agonia o si riuscirà a salvare la categoria conquistata con tanta fatica sia sul campo che fuori?

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!