Memorial Zio Pino: Vince ma non convince A’ Tavern’ e’ Pullecenella

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La compagine di Quelli del giovedì

La compagine di Quelli del giovedì

Ha aperto la seconda giornata del Memorial Zio Pino Quelli del Giovedì – A’ Tavern’ e’ Pullecenella.
Un 2-4 meritato, ma sofferto quello del roster composto da Antonino Schisano.
Due squadre che mancavano di alcuni effettivi e che alla lunga hanno dato sfoggio di un futsal non brillante.
L’obiettivo principale era quello di non strafare.
Occhio a reggere sino alla fine della sfida.
Francesco De Stefano è stato il vero trascinatore della squadra in bianco, mentre capitan Gargiulo ha tenuto botta per i viola.
Vantaggio e raddoppio firmati Castellano e Schisano, poi la rete di Bellopede.
Gara apertissima anche nella ripresa.
Il forcing di Quelli del Giovedì porta a conclusioni a raffica, pali e parate determinati dell’estremo difensore all white.
Al momento giusto il doppio affondo della squadra di Francesco De Maio che chiude ogni velleità per il ritorno degli avversari.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!