Memorial Zio Pino: Dib. Coca Cola vuole stupire

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

E’ arrivato il giorno dello start per la settima edizione del Memorial Zio Pino che alle 20.30 prenderà il via con la prima partita tra Fit Contatto Capelli e Golden Beach. Tra le possibili sorprese del torneo la Dib. Coca Cola capitanata da Andrea Liguori, attaccante del Real Massa, che ha formato una squadra davvero interessante che in porta fa registrare la presenza di Alessandro Stinga, portiere pararigori del Massalubrense autore di un’ottima stagione coadiuvato da Carlo Gargiulo. Il Real Massa è rappresentato anche da Pietro Egro, bomber dell’ultima stagione, e dal ds Carlo Gargiulo, mentre assicurano tanta classe Gianni Inserra che può fare la differenza e Giuseppe Breglia, esterno cresciuto nel Sorrento che quest’anno ha giocato in D con la Casertana disputando una bella stagione. Chiudono le fila della squadra Agostino Ferraro, Claudio Russo e Danilo D’Alessio che cercheranno di far rendere al massimo  la Dib. Coca Cola che con il talento a disposizione potrebbe risultare una delle vere sorprese di questa edizione 2013 del Memorial.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!