Folgore, decisiva schiarita sul futuro

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Le parole del team manager e capitano Ruggiero sul futuro della Folgore (ph. Lello Acone)

Le parole del team manager e capitano Ruggiero sul futuro della Folgore (ph. Lello Acone)

Massa Lubrense – La Folgore Massa rompe il silenzio ed a venti giorni dalla cocente sconfitta di Ottaviano tira le somme di una stagione comunque ricca di successi e risultati positivi, sia in Serie C ma soprattutto nel settore giovanile. La società ha appena declinato la richiesta di ripescaggio del Comitato Nazionale per la eventuale partecipazione alla prossima B2 dopo la sconfitta sul campo contro i Koala Bears Ottaviano nella finale playoff. A spiegare la decisione a SportInPenisola è il team manager e capitano della serie C Fabrizio Ruggiero: «Come già detto l’anno scorso, le promozioni si conquistano sul campo e quindi era da escludere la partecipazione alla serie C attraverso un ripescaggio. È davvero cocente anche per i nostri tifosi accettare per due anni di seguito di fermarsi sul traguardo dopo aver corso più forte di tutti per ben otto mesi. Purtroppo sono le regole vigenti. In serie B1 e B2 chi vince il campionato viene promosso e le seconde e terze della classe disputano i play-off. In serie C invece può anche capitare che squadre che collezionano in otto mesi molte più sconfitte di te, con un exploit finale riescano a salire». Dura da digerire la seconda delusione in due anni, ma in casa Folgore prevale l’orgoglio per quanto costruito in questi anni: «È accaduto anche quest’anno, ma non posso non sottolineare che bisogna compiere un vero miracolo per vincere un campionato in una realtà come Massa, con molto poco spazio e tempo a disposizione per allenarsi. Noi per due anni lo abbiamo compiuto ed essere la terza squadra della serie regionale non varrà la serie B ma è sempre e comunque un bel risultato per noi che ricordiamo bene da dove siamo partiti in termini di mezzi, risorse e categoria. Altre realtà limitrofe nel frattempo sono scomparse. Per quanto mi riguarda la prima squadra ha sempre avuto ed avrà sempre un solo obiettivo: mantenere una buona categoria per i tanti giovani che stanno emergendo dal vivaio». Dalle parole di Ruggiero risulta chiara la volontà della Folgore di ripartire d quanto di buono costruito negli ultimi mesi. La nuova avventura dei massesi può dirsi appena iniziata.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!