Aricò-Mazzulla dopo la vittoria al torneo regionale a Meta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Aricò-Mazzulla in azione nella finale del torneo regionale di Meta

Aricò-Mazzulla in azione nella finale del torneo regionale di Meta

Meta – Archiviato il torneo regionale Fipav al Lido Marinella con le vittorie delle coppie, tra le favorite della vigilia, formate da De Paola e Andreatta per quanto riguarda il tabellone maschile e dall’inedito duo Aricò -Mazzulla, alla prima esperienza insieme in un torneo ufficiale di beach volley. Non poteva finire meglio per la campionessa italiana 2011 Nellina Mazzulla, tra le star della manifestazione, e per Ramona Aricò, all’esordio con la nuova compagna di squadra. L’ex titolo tricolore commenta il successo: «E’ stata la nostra prima uscita dopo sole due settimane di allenamento, siamo molto contente, abbiamo avuto modo di allenarci in un contesto bellissimo e in un posto molto accogliente. Abbiamo ancora tanto da lavorare per le tappe del campionato italiano e del campionato mondiale». Tanti cambiamenti per Mazzulla negli ultimi anni, dopo lo scudetto di due anni fa: «Quest’anno per me è una scommessa, ho cambiato ruolo da giocatrice di muro a giocatrice di difesa e compagna i squadra, punto molto su di lei anche se è alla prima esperienza, contiamo di lavorare con equilibrio per ottenere buoni risultati, giocando con i piedi per terra, senza pretese. Tutto quello che verrà sarà guadagnato».
Esordio positivo per Ramona Aricò, schiacciatrice messinese che ha militato nell’ultima stagione a Crovegli in A2, che racconta: «Per me questo è stato il primo torneo di beach volley, è stata una esperienza positiva in uno sport che mi appassione tantissimo. Punto ad arrivare a un buon livello con l’aiuto della mia compagna Nellina, e spero di riuscirci».
Sono arrivate entrambe dal sole della Sicilia; Mazzulla gioca nel Marsala mentre Aricò è nativa della Trinacria, ma anche a Meta hanno avuto modo di non sentire la nostalgia di casa, come rivela Nellina: «Questo è un posto bellissimo, ci sono un panorama e un tramonto rilassanti, è un luogo adatto a questo sport. Dalle Eolie a Ischia e Capri, abbiamo cambiato isole, ma il tramonto è sempre lo stesso».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!