Vico: salta Troise, va al Terracina

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

vico troiseVico Equense – Si interrompe bruscamente la pista che avrebbe potuto portare mister Troise al Vico Equense. Il collega Claudio De Vito riporta sul suo sito le parole dell’allenatore che ha iniziato ufficialmente la sua nuova avventura in carriera con il Terracina. Sembrava fatta per l’approdo dell’ex Torrecuso in costiera, poi è arrivata l’offerta dei laziali: «Il Terracina mi ha voluto a tutti i costi. C’è voluto poco per trovare l’intesa. Ho avuto sin da subito l’impressione di avere di fronte persone che vedono il calcio alla mia stessa maniera. Allenare in una piazza importante come questa non può che riempirmi d’orgoglio. Per la mia carriera rappresenta una grossa occasione. Col Vico la trattativa era ben avviata ma è prevalsa la voglia di affrontare un’esperienza stimolante. Il Terracina ha mostrato di volermi fortemente e questo per me ha contato molto». Si ritira dalla competizione per allenare il Vico in D quindi, Troise, una novità che, a meno di notizie dell’ultima ora, spalanca le porte della panchina della squadra del presidente D’Auria all’ex vice del Brindisi Raffaele Ametrano.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!