Sorrento calcio: Nubi o schiarita?

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Nuovo summit societario ieri per i dirigenti del Sorrento

Nuovo summit societario ieri per i dirigenti del Sorrento

Ancora una settimana di attesa per conoscere con quale spirito e società il Sorrento calcio affronterà il prossimo campionato di Seconda divisione.
Gli incontri si susseguono, proficui? Forse. La società sta cercando di pianificare il futuro evitando di commettere gli stessi errori del passato.
La storia non s’ha da ripetere.
Lo sanno bene i vertici del sodalizio di via corso Italia e lo sanno bene e lo ribadiscono a chiare lettere i tifosi.
Basta masticare amaro, serve chiarezza.
Una chiarezza che al momento non hanno neppure gli stessi dirigenti. Perché? Tutto resta ancorato all’apporto fondamentale del main sponsor Msc. Il patron, Gianluigi Aponte,  del colosso mondiale dei trasporti ha dato il suo avallo per continuare la partnership con i rossoneri, ma non ha quantificato lo sforzo economico. La crisi c’è, la categoria è diversa e potrebbe esserci qualche taglio.
Si dovrà fare di necessità virtù. Ripartire con nuovo vigore senza sbagliare un colpo anche se il ritardo che si sta accumulando è tanto.
La meglio gioventù delle Primavere italiane è già stato promesso sposo a qualche società. Urge fare presto.
Domani l’avvocato D’Angelo sarà in Lega, poi giovedì nuovo summit societario.
L’interesse di tutti è quello di sbloccare le vecchie fideiussioni per preparare le nuove. Un passaggio obbligato per l’iscrizione al prossimo campionato di C2.
Avallone al momento resta in sella sino alla scadenza del suo contratto il 30 giugno.
In tanti stanno salutando la costiera. Non un’epurazione, ma solo contratti a termine. Alla fine del mese manca davvero poco e urge mettere le cose in chiaro.
Se pochi giorni fa sembrava esserci il sereno sul cielo del Sorrento, adesso le nubi si addensano. In un sol colpo uno spettro si materializza. Quale? Quel male estremo che si chiama dilettantismo.
Si, perché se quest’anno si è retrocessi sul campo, l’estate potrebbe anche far retrocedere il Sorrento a tavolino.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!