Sant’Agnello, Negri:”Cessione del titolo possibile”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
"Cessione del titolo? Possibile". Alberto Negri, numero uno del Sant'Agnello calcio, commenta così le indiscrezioni sulla scomparsa della sua squadra

“Cessione del titolo? Possibile”. Alberto Negri, numero uno del Sant’Agnello calcio, commenta così le indiscrezioni sulla scomparsa della sua squadra

E’ tornato dal Pollino con un nuovo titolo in bacheca in più e uno strano pensiero il presidente del Sant’Agnello, Alberto Negri.
“Abbiamo confermato che il lavoro sui giovani paga e che lo facciamo nel modo giusto”.
Ha commentato il numero uno di viale dei Pini. Un anno di Eccellenza nel quale con un roster molto giovane i bianco azzurri hanno centrato la permanenza nella categoria senza passare per gli spareggi salvezza.
“Una piccola grande vittoria – spiega Negri -. E’ come se avessimo vinto il campionato”. In soldoni una stagione più che positiva per il sodalizio costiero, sul quale, però, si addensano nubi fosche all’orizzonte. Il perché, lo analizza il massimo dirigente santanellese.
“Da solo non posso più andare avanti”. Chiaro e sintetico più di così non può essere il presidente che medita una possibile cessione del titolo di Eccellenza a Gragnano.
“E’ una cosa probabile. A Gragnano c’è fame di calcio, ma si deve trovare la soluzione giusta per continuare a fare calcio con i ragazzi”.
Voci di corridoio danno l’imprenditore Lettieri disposto a scendere in campo per riportare il football nella città della pasta anche perché la conclusione dei lavori al San Michele è dietro l’angolo.
“No comment”, conclude Negri che aspetta anche incredibili capovolgimenti di fronte per restare in costiera e proseguire l’avventura alla guida dei bianco azzurri.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!