Folgore Massa campione regionale Under 13 3×3

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Folgore Massa campione regionale Under 13 3x3. Ora si passa alla fase nazionale

Folgore Massa campione regionale Under 13 3×3. Ora si passa alla fase nazionale

Massalubrense – Anni di lavoro, sacrifici e programmazione valgono sempre a qualcosa. E finalmente la Folgore raccoglie meritatamente quanto seminato in questi anni. I giovanissimi atleti dell’Under 13 3×3, dopo aver conquistato il titolo provinciale, hanno bissato il successo portando a casa l’alloro regionale, il primo in assoluto nella bacheca della società biancoverde in 57 anni di storia.
Nella gara dei quarti di finale i massesi hanno spazzato via il Volley Paduli con un netto 2-0 (15-2, 15-7), mentre in semifinale è toccato ai salernitani dell’Oratorio Santa Maria cadere sotto i colpi del terzetto capitanato da Roberto Luciano con due parziali altrettanto netti (15-6, 15-4). L’accesso in finale aveva già consegnato la qualificazione alle fasi nazionali del prossimo mese di giugno ma la fame di vittoria dei massesi non si è arrestata e contro la sorpresa Altamarea Casoria i ragazzi di mister Gargiulo hanno lottato anche contro qualche momento di fisiologica stanchezza riuscendo ad avere comunque la meglio con l’ennesimo 2-0 (15-14, 15-12).
Tanta la gioia a fine gara, con mister Paolo Gargiulo che raccoglie finalmente una soddisfazione storica in quanto da direttore tecnico del settore giovanile entra oggi nella storia della Folgore Massa avendola condotta per mano e sapientemente alla sua prima finale nazionale. Tanti meriti vanno anche all’altra responsabile del gruppo, la giovane Maria Laura Esposito, al suo secondo alloro dopo la vittoria del titolo provinciale Under 12 dello scorso giugno. Questa la rosa dei neo-campioni regionali: Roberto Luciano, Giovanni De Gennaro, Antonino Terminiello e Raffaele Erminione. E non finisce qui, ora ci si confronterà con altre quarantuno realtà italiane con la consapevolezza che si è fatto già tanto ma che non ci sono limiti per poter sognare!

Ferdinando Giacobelli

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!