Folgore Massa, Terminiello:”Venderemo cara la pelle”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
"Venderemo cara la pelle". Parole e musica di Terminiello

“Venderemo cara la pelle”. Parole e musica di Terminiello

“Venderemo cara la pelle”.
Vito Terminiello carica l’ambiente Folgore in vista della finale di ritorno contro la Golding Aversa.
Il parziale dice 1-0 in favore degli aversani che scenderanno in campo a Sorrento con il chiaro intento di chiuderla.
“Considerando la sfida dell’andata siamo consapevoli che possiamo mettere tutto in parità – evidenzia lo schiacciatore costiero -. In trasferta ce la siamo tirata non essendo al cento per cento”.
Lascia margini di miglioramento in vista del return match di sabato al Pala Atigliana. Non ci sarà la palestra amica della Pulcarelli dove la Folgore Massa ha un ruolino invidiabile.
“Alla fine giocheremo entrambe fuori casa”, se la ride Terminiello che sa come la battuta sarà l’arma in più sulla quale puntare.
“Molto determinate questo fondamentale. Il nostro compito è battere bene come studiato in allenamento”.
Non si modificherà solo lo scenario, ma anche i palloni con cui si disputerà il match. Dai Molten, utilizzati ad Aversa, ai Mikasa.
“Sulle traiettorie faranno danni i palloni e tutti andranno in difficoltà. Qual è meglio per noi? Il Mikasa con il quale abbiamo affrontato un’intera stagione”.
La Folgore fu sorpresa dalla costanza con cui Aversa aveva utilizzato lo schiacciatore negli schemi offensivi.
“Il posto quattro dovrà essere controllato meglio”.
Per i bianco verdi c’è anche da prendere in considerazione la porta di servizio. In caso di sconfitta la compagine del neo dottor Giacobelli, a cui vanno gli auguri della redazione, aspetterà la vincente dei play-off per tentare l’assalto alla B.
“Io la seconda opportunità non la prendo in considerazione – conclude Terminiello -. Sappiamo che Aversa è molto forte, ma per vincere dovranno sudare e anche tanto”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!