Evacuo: “Ho sentito la fiducia della società”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il bilancio della stagione di Davide Evacuo, in attesa della decisione dell'Alta Corte del Coni sul caso Teta

Il bilancio della stagione di Davide Evacuo, in attesa della decisione dell’Alta Corte del Coni sul caso Teta

Vico Equense – Promozione o meno, i numeri parlano chiaro, quei numeri che vogliono il Vico primo in classifica dopo un campionato straordinario. Tra i protagonisti della stagione ancora lungi dal concludersi, non in campo ma nelle sale dell’Alta Corte del Coni, il bomber Evacuo che con 19 reti in 17 gare, dopo il suo arrivo a dicembre, ha trascinato al primo posto sul campo la squadra del presidente D’Auria. La prima battuta è quasi obbligata: il ricorso di terzo grado  del Torrecuso e della Calpazio allunga ancora la telenovela sul caso Teta. «Sinceramente non mi aspettavo il nuovo ricorso della Calpazio che ha investito altri soldi anche se si è salvata, mentre posso capire il Torrecuso che ha fatto tanti sacrifici e aveva la possibilità di spendere per tentare, ne valeva la pena giocarsi quest’ultima carta».
La querelle giudiziaria più calda del calcio dilettantistico italiano non cancella una stagione da grandissima squadra e, per Evacuo, da grandissimo bomber. «Per me è stato un periodo ottimo, sono arrivato a 18 partite dalla fine, quando eravamo dietro di un punto, ho segnato in 17 gare 19 reti, abbiamo conquistato 17 vittorie, devo ringraziare il ds Buonomo che sapeva che ero in rottura con il Gladiator e ha creduto fortemente in me, ha portato a Vico attaccanti importanti e in pochissimi giorni ha ricostruito la squadra con grande competenza, per me è un motivo d’orgoglio aver sentito la fiducia del direttore e di tutta la società, è stato importante e credo di averla ripagata».
Lo score di Evacuo non è cambiato con l’avvicendamento dell’allenatore. Da Sorianiello a Ciaramella, l’attaccante ha continuato a metterla dentro con continuità impressionante. Proprio Ciaramella sembra destinato a cambiare, direzione Battipaglia, e il numero nove vicano spende parole dolci per il mister: «Ciaramella è un allenatore preparato, merita la D, la società ha voluto un allenatore di categoria superiore perchè non potevamo permetterci neanche un pareggio e non ha sbagliato la sua scelta che si è dimostrata oculata e vincente».
Chiude pensando al proprio futuro, magari in D con il Vico, l’ex Gladiator che ha bisogno soltanto di un presupposto per continuare alla grande:  «Sarei contento di rimanere in questa società che mi ha dato fiducia, ringrazio il direttore, il presidente, se sentissi la stessa fiducia rimarrei anche in D, ho bisogno solo di quello».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!