Vico Equense, Buonomo:”Missione compiuta”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il presidente D'Auria con il ds Buonomo. L'uomo mercato dei costieri:"Vittoria tosta, bella e difficile"

Il presidente D’Auria con il ds Buonomo.
L’uomo mercato dei costieri:”Vittoria tosta, bella e difficile”

“Missione compiuta. Tosta, bella e difficile. Questa è la nostra vittoria”.
La serie D è realtà.
Il Vico Equense finalmente taglia la torta, si bagna di spumante ed esulta.
“Il giusto epilogo” evidenzia il ds Buonomo, “Con un po’ di ritardo, ma è quello che ha sentenziato il campo”.
Partito con il chiaro intento di giungere alla fine con la prima piazza nella tasca, la compagine azzurro oro ha giocato un doppio campionato. Non per la differenza tra andata e ritorno, ma per le due squadre messe su nell’arco della stagione.
“Dopo il match con il Torrecuso il campionato era finito – sottolinea l’uomo mercato vicano -. C’era la squadra più forte e completa del lotto, quello che è accaduto poi rientra nell’imponderabilità del calcio”.
Un Vico che è ripartito da zero con il filo della “Spada di Damocle” che ha retto sino all’ultimo giorno di campionato. Reggere la pressione ed un punto di vantaggio non era cosa da poco, ma gli azzurro oro ci sono riusciti.
“E’ vero. Questo è solo merito del mister  e dello staff”.
Non solo Ciaramella e la truppa di ragazzi che in seconda battuta hanno dato fiducia a Buonomo e al presidente D’Auria, ma il grazie dell’uomo mercato va anche a chi c’era prima.
“Avere una rosa composta da Noviello, Imparato e Caiazza in difesa, Polverino, Vitiello, Martone, Baldo Somma e Sorrentino a centrocampo con Guadagnuolo, Tufano, Tenneriello ed Evacuo in attacco significava aver puntato sugli elementi giusti. Una squadra e un gruppo di qualità a cui hanno contribuito anche i mister Sorianiello e Ciaramella”.
La frecciatina, però, non la risparmia Buonomo.
“Mi sarei aspettato da chi fa calcio da 25 anni le esternazioni che ho visto e letto da parte dei nostri avversari”.
Il futuro?
“Si programmerà all’insegna della continuità – conclude il ds -. Sappiamo che dobbiamo ritrovare credibilità. Incontreremo le istituzioni che hanno già teso la mano alla società”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



One thought on “Vico Equense, Buonomo:”Missione compiuta”

  1. Alfano evaristo

    UN PENSIERO VA A QUALCHE TIFOSO DEL TORRECUSO CHE NON AVEVA CREDUTO ALLE MIE SPIEGAZIONI IN MERITO A QUESTA SENTENZA SCRITTE QUANDO FESTEGGIAVANO INUTILMENTE

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!