Piano Pizzeria – Real Massa: 2 – 4 al fulmicotone

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
realmassapizzeria

(foto di Lello Acone)

Un vero derby, quello disputatosi al Cerulli tra il Real Massa ed il Piano Pizzeria Lucia, partita combattutissima e vibrante dal primo minuto al novantesimo. La squadra “ospite”, ovvero la compagine rossonera di mister Cacace, si aggiudica i tre punti con il punteggio di 2 – 4 rimontando nella seconda frazione il doppio svantaggio siglato dai canarini nel primo tempo con due calci di rigore. Assoluto protagonista il direttore di gara che, sempre nel primo tempo, aggiudica un penalty anche al Real Massa (non trasformato).
Nel secondo tempo, nonostante l’inferiorità numerica (espulso Aprea) i massesi rimontano rabbiosamente con le  reti di De Gregorio e Maggio per poi passare in vantaggio con Rotoli e Mosca (che trasforma il quarto rigore della partita) che cristallizza lo score. Finale di gara caratterizzato dal troppo agonismo in campo , con i carottesi che rimangono in nove  (due espulsi).

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!