Pallanuoto U13M: Lo Swimming impatta col San Mauro

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Swimmingu13mNon riesce a dare continuità ai propri successi lo Swimming Sorrento di mister Izzo. I giovani della terra delle sirene impattano per 5-5 contro il San Mauro, ma mettono in evidenza una grande capacità di reazione.
Un match che non ha avuto mai un senso unico. Tanti i capovolgimenti di fronte e le occasioni per farlo proprio per le ranocchiette che sono incappate nella classica giornata no.
“Abbiamo giocato male, ma era una cosa che poteva accadere dopo la vittoria contro il Pagani”.
Sono queste le prime parole di mister Izzo che comunque ringrazia i ragazzi per quanto fatto in vasca.
“Ancora una volta si sono dimostrati una compagine arcigna e determinata spero che questa caratteristica li accompagni sempre”.
Dopo aver trovato il doppio vantaggio a cavallo della prima e seconda frazione, lo Swimming abbassa la guardia, San Mauro ringrazia, accelera, mette la freccia ed effettua un sorpasso da formula 1.
In un baleno si è 4-2.
Preso lo schiaffo si risveglia il settebello di Izzo che riprende a spingere. In un amen è tutto ribaltato. Tre goal in rapida successione permettono a Cosic e compagni di rimettere il naso avanti.
Quando alla fine del match mancano solo 7 minuti c’è la concreta possibilità di vincere ancora, ma cala la concentrazione. La consapevolezza nei propri mezzi rende troppo sicure le ranocchiette che si fanno recuperare a metà tempo e non trovano più la via della rete.
“Peccato perché i nostri avversari hanno capitalizzato al meglio tutti i giochi con l’uomo in più – conclude Izzo -. Anche un pizzico di sfortuna, ma ci sta. Adesso si deve ripartire”.

San Mauro Nuoto – Swimming Sorrento 5-5
(0-1; 2-1; 2-3; 1-0)
Swimming Sorrento: Gargiulo G, Cosic (2), Apreda, Vanacore, Di Maio, Borrelli, Tizzano, Gargiulo Gi (3), Di Vuolo, Gargiulo C , Positglione. All.: Izzo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!