Avallone:”Primo imputato? Giusto che sia così”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
"Io primo colpevole? giusto così" conferma il ds Avallone (foto Penna)

“Io primo colpevole? giusto così” conferma il ds Avallone (foto Penna)

“A me dispiace per il risultato finale anche se la matematica non ci condanna ancora”.
Lascia un piccolo spiraglio alla chance del Sorrento di giungere ai play-out il direttore sportivo, Salvatore Avallone.
Ieri l’uomo mercato del Sorrento è entrato nell’occhio del ciclone. I tifosi lo hanno individuato come tra i principali colpevoli della debacle dell’anno calcistico in corso.
“E’ giusto che sia così – commenta Avallone -. Io sono il direttore sportivo che ha allestito questa squadra e me ne assumo le logiche conseguenze”.
Un colpo duro da digerire per tutti i tifosi che nel bene e nel male seguono le sorti del sodalizio di via Corso  Italia. Un anno iniziato male, continuato peggio e che potrebbe finire con la retrocessione.
“Siamo prossimi a perdere la Prima Divisione ed è una cosa che professionalmente fa male a tutti – evidenzia il dirigente -. Fa male alla carriera dei giocatori, alla mia e tutto il movimento”.
La delusione per il cammino del Sorrento è stata una lenta agonia. Una salita al Calvario con cadute continue e una vittoria che manca all’Italia dal 17 settembre. Sarà cabala o sarà il caso i rossoneri sono prossimi alla retrocessione. Società, giocatori e ds tutti al centro delle critiche che piovono sul gruppo che ha cercato di continuare a fare calcio dopo l’uscita di scena del patron Gambardella.
“Che io sia il primo, il secondo o il terzo colpevole non cambia le cose – analizza Avallone -. Al di là della stagione storta in qualcosa si è sbagliato”.
Dopo aver scelto Bucaro la scorsa estate per portare avanti un progetto giovane, a una settimana dalla scadenza del calcio mercato, il clamoroso esonero dell’ex tecnico dell’Avellino spiazzò un po’ tutti.
La scelta di Papagni da parte dell’entourage costiero e una campagna acquisti non ritenuta all’altezza è il capo d’imputazione che i supporter della Nord attribuiscono al direttore sportivo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!