Guarracino:”Sant’Agnello abbiamo dimostrato di saperci fare”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
"Avrei fatto carte false per raggiungere questo risultato". Guarracino dixit

“Avrei fatto carte false per raggiungere questo risultato”. Guarracino dixit

“Avrei fatto carte false per ottenere alla fine del campionato questo risultato”.
Il testo è fatto su misura da Antonio Guarracino. Il mister del Sant’Agnello ha condotto i suoi ragazzi a una salvezza diretta senza passare per i play-out.
La sconfitta contro il Trentinara ha fatto emergere i limiti di un roster giovane che ha peccato nell’ultimo match di alcune caratteristiche essenziali manifestate nel corso dell’intero anno.
“L’ultima partita ha detto che senza attenzione, grinta e determinazione non si può giocare in Eccellenza – sottolinea il tecnico -. Le abbiamo sempre messo in campo, ma se ci imborghesiamo come è accaduto con il Trentinara dimostriamo limiti enormi”.
Un campionato che è stato utile al Sant’Agnello a dimostrare tante cose.
“E’ servito a dimostrare che ci sappiamo fare, che si può fare calcio con pochi soldi e che abbiamo costruito qualche cosa partendo dal nulla con un progetto serio”.
Il futuro dopo lo sbotto del presidente Negri al termine dell’ultimo match è un po’ più nero.
“Sono cose dette alla fine della peggiore gara di campionato – conclude Guarracino -. Il futuro? Vedremo. Sappiamo cosa fare per continuare”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!