Vele di Levante: Ginetto Esposito primo con Mahatma

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

capriequaMentre andava in onda l’ultima puntata della America’s Cup made in Naples, trasmessa in diretta dalle televisioni di mezzo mondo, a poche miglia di distanza da qull’evento, prendeva vita la prima edizione della regata velica Capri – Aequa, IV prova del primaverile VdL. Meteo non certo incoraggiante e che anzi, induceva a tenere la cerata a portata di mano, poi invece è venuta fuori una giornata più che accettabile con qualche sprazzo di sole e un ponente sui dieci nodi che ha permesso una partenza con precisione svizzera alle ore 12,00 come indicato dalle istruzioni. Onore e merito anche allo staff dello Y.C. Capri capitanato da Conny Vuotto, che posizionava rapidamente e con esattezza la linea di partenza e il disimpegno previsto. Al presidente di CdR. Nardini, coadiuvato dagli UdR. De Pasquale e Fusco il compito di adempiere alle funzioni del caso e dare così il via alla regata di 12 miglia, destinazione finale Vico Equense.
Quaranta le barche presenti nonostante la concorrenza delle World Series, del Napoli al San Paolo, delle previsioni di pioggia, etc. etc. Sulla rotta per Vico trionfo di spinnaker rigonfi di un volenteroso e costante ponente che ha permesso alle prime barche: Mimmo One, Micciariello, Frst Lady, di evadere in 2h e 15’ il percorso annunciato, non prima di aver effettuato un ultimo percorso a bastone di un miglio posto al largo della baia di Seiano, con lo scopo di ricompattare la flotta per la gioia dei tanti occhi che ci osservavano dalla statale sorrentina e dai terrazzamenti di Vico.
Alla seconda barca comitato gestita dagli UdR. Somma e Argenzio, il compito di registrare con precisione gli arrivi della flotta. Perfetta anche l’organizzazione della LNI di Vico Equense per il lavoro svolto all’arrivo e per la prossima premiazione di mercoledì 24 c.m. che si terrà alle ore 19,30 presso la sezione a Marina di Aequa
Anche se , probabilmente questa regata non sarà annoverata tra quelle tecnicamente più impegnative, il suo valore aggiunto è d ricercare nella spettacolare location, un tratto di mare tra i più belli , permettendo ai partecipanti di questa regata costiera di veleggiare tra Capri, la costiera sorrentina, Vico Equense, con i monti del Faito sullo sfondo, dando la possibilità agli atleti/regatanti di goderne oltrechè ai numerosi appassionati e neofiti, di ammirare le barche impegnate nel circuito finale , dalle terrazze panoramiche della cittadina aequana. Per quant riguarda i risultati sportivi, ancora una bella affermazione di Mahatma, lo Stag 32 del sorrentino Ginetto Esposito (LNI Sorrento) primo in classe LIBERA A.
(fonte www.veledilevante.it)

CLASSIFICA CAPRI – AEQUA (CLICCA QUI)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!