Ciclismo: A Grottaglie festeggia Borrelli, male Sbaratta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Non riesce ad entrare nella fuga giusta Stefano Sbaratta

Non riesce ad entrare nella fuga giusta Stefano Sbaratta

Nella Gran Fondo delle Ceramiche a Grottaglie ad imporsi è un fantastico Borrelli.
La  Convertini vuole vincere e lo fa con forza. Podio completato da un generosissimo Stefano Miniello (ASD Melania) e da Giuseppe Muraglia (Takler).
Gara che alla fine viene decisa ad un giro dalla fine quando parte la fuga giusta.
I tre si danno battaglia sino alla fine quando è il ciclista della Convertini a farla da padrone ed imporsi in volata sul resto del gruppo dei poursivants.
Non riesce il colpo gobbo all’alfiere del Team Ciclistico Sorrentino, Stefano Sbaratta. Il passista della compagine del ds Cioffi resta imbottigliato nel traffico del gruppo non inserendosi nella fuga giusta e chiudendo in trentasettesima piazza e tredicesimo della propria classe.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!