Speciale Derby: Qui Sant’Agnello. Serrapica: “La squadra è in condizioni ottimali”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il centrocampista Giovanni Serrapica prima dell'importantissimo derby costiero.

Il centrocampista Giovanni Serrapica prima dell’importantissimo derby costiero.

Sant’Agnello – E’ il turno del faro del centrocampo santanellese per lo speciale derby di Sportinpenisola, dell’uomo che dal suo arrivo ha cambiato il volto della squadra portando in dote risultati e una salvezza quasi aritmetica. Quasi, perchè il derby con il Vico sarà decisivo anche alla luce della sentenza Teta che al momento regala tre punti alla Calpazio e che mette in allarme Atripalda ed Eclanese e che potrebbe invischiare nuovamente il Sant’Agnello in zona playout. Giovanni Serrapica conosce bene  il valore dei prossimi avversari ma esalta la sua squadra: «Anche senza questa sentenza il Vico avrebbe giocato con il sangue agli occhi, hanno dimostrato di essere i più forti e hanno un potenziale offensivo enorme, troveremo un ambiente carico e siamo consapevoli delle difficoltà ora che la Calpazio ha guadagnato questi punti. La nostra salvezza dipende anche da altri risultati ma noi con il Torrecuso abbiamo giocato una grossa partita, meritavamo di più, queste sono le controindicazioni di una squadra giovane ma tutto ciò non cancella tutto quello che abbiamo fatto finora».
Il mediano ex Pro Vercelli, Prato e Sassuolo continua a ricordare quanto di buono fatto dalla squadra di mister Guarracino a partire da gennaio, dopo un girone d’andata altalenante: «Abbiamo giocato un girone di ritorno importante, abbiamo raccolto anche meno di quello che potevamo, per esempio nella gara contro il Cicciano. La squadra è in condizioni fisiche ottimale e sta bene, faremo del nostro meglio».
Dopo il Torrecuso, quindi, il Sant’Agnello affronterà quella che al momento è la seconda in classifica dopo averla già affrontata nello scorso turno. Situazione singolare che sottolinea il ruolo di ago della bilancia che la squadra si trova a recitare: «Il calendario ci ha riservato questa sorpresa, tutti contano in qualche modo su di noi, ma sappiamo che succederà anche nei prossimi anni, è il calcio, dobbiamo imparare ad affrontare queste partite importanti».
Serrapica chiude aprendo una finestra sul proprio futuro, che, rivela, si tinge ancora di biancoblu. «Sicuramente rimarrò, voglio portare avanti un progetto ambizioso dopo quello che ci siamo detti con il miste, Guarracino vuole fare bene nel calcio e ha tutte le qualità del calcio, andremo avanti insieme cercando di migliorare i risultati».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!