Polisportiva: il commento di coach Falbo verso Gara2

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il commento del coach Falbo dopo la sconfitta in Gara1 contro Civitanova. Sabato la seconda partita della serie.

Il commento del coach Falbo dopo la sconfitta in Gara1 contro Civitanova. Sabato la seconda partita della serie.

Sorrento – La sconfitta contro Civitanova non compromette il cammino della Polisportiva nei playoff di Serie A3 e soprattutto non offusca il buon campionato concluso con il raggiungimento dell’obiettivo stagionale, la permanenza nella categoria. Sabato all’Atigliana servirà un’impresa per superare la corazzata marchigiana e portare la serie alla terza sfida, ma la squadra vuole provarci e coach Falbo, dopo la sconfitta in Gara1, si aspetta la giusta reazione dalle sue atlete dopo la prestazione sottotono in trasferta: «Archiviata la prima partita dei play off, purtroppo con un risultato non favorevole ma soprattutto consci di non aver espresso il gioco che avremmo dovuto, per far saltare i favori del pronostico. Civitanova è una buona squadra e credo che insieme a Santa Marinella sia una delle formazioni più accreditate alla promozione in A2, anche se l’equilibrio che ha contraddistinto questo campionato potrebbe sovvertire i pronostici».
Punta tutto sull’equilibrio che ha caratterizzato il campionato l’allenatore napoletano; come spesso accaduto i pronostici sono stati ribaltati e squadre sulla carta meno quotate hanno superato le prime della classe mescolando per tutta la stagione le carte in tavola. Tutto, nella prossima gara, potrà succedere: «Sabato ci attende Gara2 e cercheremo di fare del nostro meglio, prolungare la sfida sarebbe motivo di orgoglio per la nostra “giovane” società. Spero in una buona prova da parte delle mie ragazze e giocheremo fino alla fine, chissà, nel basket nulla è già definito».
Palla a due alle 18.30 per quello che potrebbe essere l’ultimo atto di un campionato entusiasmante o l’inizio di una nuova esaltante avventura.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!