Volley serie C: La folgore batte lo Stabia e scappa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

tuffolgore2013E’ la sedicesima fu. La Folgore Massa piazza la zampata decisiva a domicilio della Volley Ball Stabia e pensa seriamente al primo posto in graduatoria del proprio girone di serie C.
Stabia senza i due squalificati Provenza e D’Auria. Partenza equilibrate, squadre molto contratte e forse un pò impaurite dall’importanza della gara. Al primo time out tecnico costieri avanti 8-7 ma alla ripresa del gioco i bianco verdi iniziano a macinare gioco, pur con una ricezione un pò ballerina. Allo Stabia il cambio palla non va come dovrebbe e commette tanti errori. Aveva chieso muro e difesa il trainer massesi e la risposta c’è. Piazza un paio di muri la Folgore che con qualche rigiocata preziosa in difesa si porta agevolmente il set a casa.
Subito 6-3 per gli ospiti, poi 8-6 al time out tecnico.
Il sodalizio di Massa Lubrense prende il largo, lo Stabia sbaglia molto in attacco e in battuta mentre va sul velluto la compagine ospite che si limitia a controllare pur continuando a giocare molto contratta e timorosa. Il set scivola via facile dopo il secondo time out tecnico, soprattutto grazie ad un buon uso della battuta.
Sul 2-0 un piccolo rilassamento. La Folgore parte, però, bene 6-2, sembra l’ipoteca per chiudere 3-0 la gara ma lo Stabia piazza un 6-0 che riaccende gli animi dei locali. Pian piano aumentano gli errori e la Folgore esce dal campo.
Bianco verdi che si bloccano in alcune fasi del cambio palla con lo Stabia che, difendendo qualche palla in più, crea più problemi portandosi meritatamente il set a casa.
Inizio equilibrato poi lo strappo decisivo arriva sul servizio di Russo che porta sul 10-14 la squadra del presidente Vinaccia.
Riparte da lì la Folgore che gestisce il vantaggio con un cambio palla che diventa molto più fluido e continuo e tenendo botta in fase di muro-difesa. Terminiello a più riprese leva le castagne dal fuoco a Giacobelli portando per mano i suoi compagni alla conquista dei tre punti, ottenuti con un errore in attacco dello Stabia.

Volley Ball Stabia – Folgore Massa 1-3
(18-25, 16-25, 25-20, 20-25)
Folgore Massa: Coppola (K), Russo, Cinque, Esposito R., Durante, Marciano, Ruggiero (L1), Mastellone (L2), Longobardi, Terminiello V., Terminiello S., Miccio, Giacobelli. All.: Giacobelli.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!